A Firenze elevato il numero di referenze e marche

Grocery surgelati –

1. Offerta differenziata con forte incidenza delle promozioni

Gli assortimenti nella Gda di Firenze riflettono la congiuntura economica critica: il numero di prodotti in promozione incide in maniera significativa in tre ipermercati della piazza e un supermercato. In Coop e Ipercoop tutti i prodotti a marca privata erano in promozione di prezzo nella settimana della rilevazione; complessivamente 15 e 20 referenze erano in taglio prezzo rispettivamente nel supermercato e ipermercato del gruppo cooperativo. Anche in Carrefour e Panorama la promozionalità è risultata importante (le referenze in promozione erano rispettivamente 12 e 9). Oltre ciò la mappa della competitività indica che sei insegne sono in concorrenza di prezzo diretta e che tale concorrenza è trasversale alle tipologie distributive. La merceologia non è messa in discussione; ne è la prova l’elevato numero di referenze riscontrate, la segmentazione del mercato e lo sviluppo nei discount. Per quanto riguarda le referenze queste sono in media 35 nei supermercati, 49 negli ipermercati e 10 nei discount. In termini di ampiezza la differenza tra supermercati e ipermercati si riduce: i primi offrono in media 8,5 marche ombrello, i secondi 9,3. Dai dati medi si discosta notevolmente Esselunga che ha profondità e ampiezza massimi della piazza. Conad e Coop hanno una politica di assortimento simile alle grandi superfici. Le rimanenti tre insegne hanno di conseguenza un posizionamento debole: l’assortimento è quasi la metà in numero di referenze.

Tre leader

Osservando i competitor presenti si rileva che tre sono le marche capillarmente diffuse, 4 Salti in Padella e That’s Amore Findus e Buitoni, seguite da Orogel, Ds Food (con prodotti per celiaci) e Scotti. Le numerose marche rimanenti hanno una diffusione in 3 o meno punti di vendita e con un numero di referenze limitato. Tra le leader occorre aggiungere le marche del distributore presenti in tutti gli assortimenti di supermercati e ipermercati, fatta eccezione per Standa e con un’incidenza variabile. Marginale in Pam, Panorama, presente con sole tre referenze in Sma e Conad, la marca del distributore rappresenta il 23%, il 27% e il 29% rispettivamente in Carrefour, Ipercoop e Coop. Considerando i segmenti merceologici, tutti gli assortimenti si presentano completi. Le zuppe sono il segmento leader con un’incidenza del 30% sul numero di referenze; seguono la pasta (27,5%), le lasagne (8%) e la pasta ripiena (7,5%). I prodotti classici della cucina mediterranea italiana sono predominanti.
L’ultima considerazione è sull’assortimento delle tre insegne discount della piazza: il numero di referenze è sufficiente a consentire una buona diversificazione dell’offerta che comprende brand esclusi e alcune referenze di marche dei produttori leader.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here