Amaro Montenegro e Future Food lanciano una sfida per sviluppare idee sugli spirits

Si chiama #HumanSpirit la sfida lanciata da Amaro Montenegro e Future Food ai giovani innovatori per ripensare la tecnologia come facilitatore di esperienze sociali nuove, anche durante la degustazione di spirits e cocktail. 

“Nel mondo del food – ha dichiarato Sara Roversi, founder di Future Food – stiamo vivendo un momento di profonde trasformazioni. Da questo spirito nasce la sfida che rivolgiamo ai maker, ai designer e ai food innovator per ripensare il ruolo degli spirits e la loro dimensione culturale, grazie all'uso del digitale in relazione agli stili di vita in rapida evoluzione, ai nuovi luoghi ed i nuovi metodi di consumo”. 

La Call for Ideas è destinata a studenti universitari ma anche startupper che hanno già avviato la loro attività e che desiderano presentare un loro prototipo in fase di sviluppo. Il tutto declinato in quattro aree tematiche: mixology, augmenting new drink experiences, smart bars e food alchemy.

Al team vincente verrà riconosciuto un contributo spese di 15.000€ che comprende un periodo di incubazione di tre mesi nell’hub bolognese di Future Food dedicato al mondo della sostenibilità e della food innovation.

“Questa nuova sfida – commenta Marco Ferrari, ceo di Gruppo Montenegro – rappresenta l’esplorazione più concreta della campagna #HumanSpirit di Amaro Montenegro. Un brand che abbraccia il mondo dell’innovazione, pur mettendo sempre al primo posto l’essere umano e mantenendosi fedele ai propri valori di amicizia e autenticità”. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome