Aprile: tornano i seventies e si abbattono le barriere di genere

Nuova video puntata dedicata ai trend di domani in tema di fashion, retail-design e packaging.

Fashion. Sale in passerella una rinnovata libertà di rivoluzione che porta in auge gli anni ’70. Come testimonia Giulia Pizzato, responsabile acquisti divisione donna de laRinascente. Le anticipazioni delle scorse sfilate trovano conferma nei trend attuali: ritorna tutto quello che è anni ’70, attualizzato per incontrare i gusti delle consumatrici di oggi. Dalle stampe grafiche a quelle floreali, dal jeans a zampa al montone, tutto inneggia allo spirito libero di quegli anni. Per gli accessori, ritornano le borse piccole, crossover, zaini e marsupio.

Retail. Abbattimento del genere: nascono gli agender, anche nel retail. Il colosso del department store Uk Selfridges ha lanciato a marzo di quest’anno Agender, la neutralità di genere. Né maschio, né femmina, ma esclusivamente focus sull’io. Per Selfridges non si tratta di un trend, bensì di un’evoluzione di pensiero che abbatte gli stereotipi di genere. Un racconto su tre piani che inneggia alla libertà assoluta e innova anche nel visual: non più modelle ma coppie che mostrano i capi.

Packaging. Rivoluzione anche per le etichette tra storia e contemporaneità. Ce lo racconta Jana Kokrhanek, amministratore delegato di Luxoro. Tanta luce e tanto colore per le etichette di domani ispirandosi alla storia, se si vuole affondare le radici nel made in Italy, o affidandosi alla pop art, se si preferisce la contemporaneità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here