Area Bettola (nord Milano): una riqualificazione da oltre 90.000 metri quadrati

ll progetto Bettola a Cinisello Balsamo (Mi) prevede anche un grande centro commerciale di Auchan (Gla 90.000 mq 2 livelli, circa 300 negozi e 3 piani di parcheggio interrati.

Ci vorranno forse due anni per completare l'iter del nuovo Auchan di Cinisello Balsamo (Mi), previsto nell'area Bettola, oggetto di una riqualificazione urbanistica, parzialmente approvata dal Consiglio Comunale di Cinisello, molto discussa e dividente dal punto di vista politico, soprattutto in merito all'ampliamento delle superfici edificabili. Il quartiere Bettola, a Cinisello Balsamo, immediata periferia nord di Milano, non è lontano dalla posizione dello storico centro commerciale Auchan chiuso il 31 dicembre 2015: via Bettola è proprio alle spalle dell’attuale sito, che era diventato per gli automobilisti in uscita da, e in arrivo a Milano un punto di riferimento iconico e orientativo; e oltretutto gradevole nel suo impatto visivo dall’esterno. Questo centro, uno dei primi aperti da Auchan nell’area metropolitana milanese, ha attraversato una storia piuttosto movimentata: nel 2005 fu chiuso per lavori di ristrutturazione e riqualificazione per riaprire il 27 dicembre 2007 con vestito rinnovato (e più chic) e una nuova viabilità degli accessi limitrofi (svincoli e rotonde di collegamento tra tangenziale e Cinisello/Sesto S.Giovanni), senza dubbio migliorativa rispetto alla precedente, che si caratterizzava per una segnaletica poco più che penosa: in sintesi, il centro commerciale si ripresentava con oltre 43.000 mq, distribuiti fra ipermercato Auchan (13.000 mq) e galleria (30.000 mq), con 104 attività commerciali e di servizio, comprese la parafarmacia e un distributore di benzina Auchan-Tamoil (oggi solo Auchan) che mi pare ancora operativo sul lato opposto di viale Brianza direzione Milano (allora era la prima pompa di benzina Auchan nell’area metropolitana di Milano).

Un nuovo centro di 90.000 mq
Le logiche di sviluppo dei centri commerciali sono cambiate in questi anni: i nuovi progetti devono nascere e crescere all'interno di una più ampia programmazione urbanistica, possibilmente come integrazione alla vita di un quartiere: in questo senso, lo storico shopping centre di Viale Brianza non era forse in linea con i nuovi standard sopravvenuti negli anni successivi (quelli della crisi) nell'identificazione delle location. Perciò, Auchan riaprirà il centro commerciale fra due anni, nell’ambito del progetto urbanistico di rilancio del quartiere Bettola, e sarà dotato di collegamento al capolinea della linea 1 della metropolitana milanese in corso di realizzazione, destinato a diventare stazione di interscambio tra M1 (linea rossa che collega il centro di Milano a Sesto San Giovanni) ed M5, la nuova (e modernissima, nonché bella) linea Lilla che fa spola tra San Siro e Bignami, l'attuale capolinea della M5, in fondo a Viale Fulvio Testi. Il progetto di ampliamento del centro commerciale Auchan prevede lo sviluppo su una Gla di 90.000 mq di 2 piani con 20 medie superfici, circa 300 negozi, 30 ristoranti, un cinema multisala. Sono previsti 3 piani di parcheggio interrati, di cui uno per la metropolitana, per complessivi 7.000 posti auto.

In partnership con un operatore internazionale (Westfield?)
L’iter burocratico non è ancora completato ("La consegna dei locali è stata programmata nell’ambito del piano complessivo del progetto, la cui realizzazione sarà possibile al raggiungimento di un complesso iter urbanistico e autorizzativo in corso con la Pubblica Amministrazione" recita la nota stampa di Auchan): il prossimo passaggio dovrebbe essere l’ok del Governo di Cinisello e l’avvio dell’iter regionale per il rilascio dell’autorizzazione commerciale: il progetto del centro commerciale deve comunque passare in CDS (Conferenza dei servizi). La materia è fluida e in evoluzione, e le redazioni dei quotidiani locali sono le più adatte a seguirla nelle sue complesse tappe procedurali.
"Quando l’iter autorizzativo sarà completato, Gallerie Commerciali Italia (Gruppo Auchan) co-svilupperà con un promotore l’area di fianco al futuro centro commerciale e alcune strutture commerciali del nuovo centro -dichiara la direzione di Gallerie Commerciali Italia Spa -mentre la parte preponderante del nuovo centro commerciale sarà sviluppata da altro primario operatore internazionale". Quale? Westfield...?

Opposizioni contro
Legambiente e Pentastellati rappresentano il fronte più critico all'operazione. Oltre alle proteste sulla volumetria incrementale a destinazione terziaria-commerciale, rimane poco chiaro se la Vas abbia dato risultati positivi o negativi: il quartiere Bettola, che si trova incastonato tra la A52, la A4 e Viale Brianza, cioè uno snodo di assi viari fra i più trafficati non della Lombardia, ma del'Italia, diventerà a breve uno dei cantieri più grandi nell'hinterland milanese, con impatti problematici, secondo le opposizioni, sul traffico veicolare.
Per quanto riguarda il destino dei dipendenti dell'ipermercato (nel quale, 2007, quando riaprì lo shopping centre ristilizzato, lavoravano 450 persone, il 50% delle quali risiedevano a Cinisello) la direzione di Auchan Spa dichiara che "già da fine 2015, nell'ambito anche del confronto sindacale, il gruppo ha raggiunto un'intesa per la gestione dei circa 60 addetti in forza presso l'ipermercato di Cinisello Balsamo al momento della chiusura".

 

1 COMMENTO

  1. Gradevole nel suo impatto visivo dall’esterno?! E’ forse uno dei Centri più brutti della storia! Con una delle peggiori viabilità.
    GCI non parteciperà alla commercializzazione e il gruppo Auchan non rientra tra i soci della nuova proprietà perché ha semplicemente ceduto il terreno con le relative volumetrie. Auchan sarà presente ma come affittuario, credo. (E neanche Westfield è coinvolta, ovviamente, visto che da anni è impegnata nel progetto Westfield Milan e est di Milano).
    E Auchan Cinisello l’hanno chiuso semplicemente perché la Galleria non funzionava…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here