Bialetti: Girmi passa a Trevidea

Con un’operazione da 3 milioni di euro l’azienda romagnola ha acquisito il marchio dei piccoli elettrodomestici e Bialetti si concentra sul core business del caffè. E l’anno chiude in positivo.

Stime di fine d’anno parlano di un incremento del risultato operativo per Bialetti, soprattutto grazie al buon andamento dei negozi monomarca a gestione diretta (+50% dei risultati). Si concluderà invece entro il giugno 2016 l’operazione di cessione da parte di Bialetti dello storico marchio Girmi. L’accordo preliminare prevede che la società di Coccaglio, quotata in Borsa, ceda il marchio, un brevetto e alcuni prodotti contraddistinti dal marchio. “L’operazione permette al Gruppo Bialetti di concentrarsi sul core business dei prodotti per la preparazione del caffè – quali le caffettiere tradizionali, le macchine elettriche per il caffè espresso, oltre che le linee di caffè, infusi e capsule – e degli strumenti da cottura e accessori da cucina”, ha dichiarato Francesco Ranzoni, presidente e amministratore delegato di Bialetti Industrie.

La cessione definitiva è sospensivamente condizionata al rilascio, entro il 30 giugno 2016, solo se arriverà anche il consenso da parte delle banche finanziatrici di Bialetti, le quali hanno sottoscritto nel gennaio 2012 un contratto di finanziamento garantito da pegno sui marchi Girmi ed Aeternum. L’accordo prevede anche la vendita a Trevidea di alcuni prodotti finiti a marchio Girmi per 1,5 milioni di euro, mantre Bialetti potrà continuare , attraverso i propri canali di distribuzione, a commercializzare in prodotti a marchio Girmi non venduti a Trevidea fino alloro completo esaurimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here