Home Normativa

Normativa

Etichettatura d’origine, nuovo regolamento europeo

Con il nuovo regolamento europeo decadono i quattro decreti italiani sull’etichettatura d’origine di latte e formaggi, pasta, riso e derivati del pomodoro. Mercuri: “Le cooperative continueranno ad indicare l’origine, normative nazionali da rifare con urgenza"

Raee, nel 2017 aumentata del 5% la raccolta differenziata in Italia

Il 10° Rapporto annuale sul ritiro e trattamento dei Raee conferma il trend positivo della raccolta. La Valle d'Aosta è la più virtuosa d'Italia con una media pro capite di 9,9 kg/ab ed è prima, insieme al Trentino Alto Adige, per diffusione dei Centri di Raccolta. La Toscana spicca tra le regioni del Centro, la Sardegna è la migliore nell’area Sud e Isole

Vino: firmato il Decreto ministeriale su autorizzazioni ai nuovi impianti

Alleanza Cooperative Agroalimentari: “Positiva l’introduzione di una soglia alle domande per nuovi impianti”

FIVI: Romagna dice no al nuovo spumante

La delegazione contesta la richiesta di modifica promossa dai grandi imbottigliatori. Così si snatura il ruolo dei disciplinari riducendoli a meri strumenti di marketing

Accordo UE-Giappone: i grandi formaggi italiani restano esclusi dalla tutela

Tutti i formaggi italiani Dop inseriti nell'accordo risultano oggetto di eccezioni che consentono liberamente la loro imitazione e/o copia

Etichetta d’origine: dal 2019 potrebbe decadere l’obbligo

Prevista prima dell’estate l’introduzione della normativa europea che farà decadere quelle italiane sull’origine di latte, riso, pasta e pomodoro. Per la trasparenza il rischio è che si tratti di un passo indietro

Indicazione origine in etichetta: Assolatte plaude la proposta della commissione europea

Tutti gli alimenti in cui è indicata l’origine del prodotto dovranno specificare in etichetta anche l’origine dell’ingrediente principale se diverso dal paese di produzione dell'alimento. La proposta è valida, ma bisogna accelerare

Coop sui sacchetti bio: “Presenteremo soluzioni a vantaggio dei consumatori”

In merito alla nuova normativa la cooperativa chiede di fare maggiore chiarezza e informa che presenterà a breve soluzioni e materiali di confezionamento della merce fresca e sfusa. La posizione nel dettaglio

Locazione commerciale, la 392 e il mercato che cambia

La novità normativa introdotta dal 3° comma dell’articolo 79 della legge 392 del 1978, demanda alle parti la facoltà di concordare contrattualmente –solo per contratti di locazione il cui canone sia almeno pari a 250.000 euro annui– termini e condizioni in deroga allo schema di legge normalmente applicato dalla norma standard. Questa novità ha però bisogno di un ampliamento per venire incontro alle esigenze di negozi con canoni più bassi e per includere anche i casi in cui il canone può modularsi in funzione del numero di accessi al negozio.

Federdistribuzione: al via la nuova normativa sui buoni pasto

La nuova disciplina introduce alcune novità: il possibile utilizzo cumulato fino a 8 buoni, l’allargamento dei prodotti acquistabili ma comunque alimentari, la titolarità del buono, l’ampliamento delle categorie di esercizio. Ora occorre promuovere i buoni elettronici.
ad Conad pugliese

Pugliese sul ddl concorrenza: “Sui farmaci si torna indietro, vincono le lobby”

Secondo Francesco Pugliese, ad di Conad, il ddl approvato (soprattutto nel passaggio relativo alla distribuzione dei farmaci) "segna la sconfitta della concorrenza, ed evidenzia tutta la mancanza di coraggio e la miopia della classe dirigente, incapace di fare riforme e di dare seguito a quelle iniziate”

Pomodoro: è urgente indicare l’origine della materia prima in etichetta

Necessaria al più presto una normativa comunitaria che imponga l’obbligatorietà dell’origine sui derivati del pomodoro. L’unico modo per valorizzare la filiera è puntare sui suoi valori distintivi, ossia sull’elevata qualità del prodotto agricolo utilizzato
css.php