CHAMPAGNE POMMERY BRUT ROYAL

UN NUOVO HABILLAGE PER IL CLASSICO DELLA MAISON – L’eleganza del blu e la delicatezza del rosa per la nuova immagine di Pommery Brut Royal e Brut Royal Rosé.

In vista delle festività di fine 2010, la storica Maison di Champagne Pommery presenta la nuovissima immagine di Brut Royal, il grande classico della Maison.


 


Sulla nuova confezione di Champagne Pommery Brut Royal si può ammirare il profilo del Domaine Pommery di Reims, un grandioso capolavoro d'arte a cielo aperto, inconfondibile per lo stile neo-gotico elisabettiano che contraddistingue gli edifici che ospitano la produzione e le cantine, per oltre 50 ettari fra edifici e giardini. La sede Pommery di Reims è il luogo che sintetizza la tradizione e il legame con la terra d’origine, che la filiale italiana della nota marca di champagne ha voluto imprimere sulle confezioni di una delle etichette più conosciute della Maison, per trasmettere al consumatore la magia del Domaine Pommery.


 


“Con questa operazione abbiamo voluto sottolineare il patrimonio di storia e tradizione che racchiude questo Champagne, il classico della nostra Maison – spiega Martina Tomasig, responsabile marketing della filiale Vranken Pommery Italia – Uno dei nostri principali obiettivi è fare in Italia cultura dello Champagne, che è territorio, tradizione e storia. Tutto questo vogliamo trasmettere al consumatore, a partire dalla confezione per poi ritrovarlo nella degustazione del prodotto.”


 


Selezionato da 40 cru di Chardonnay, Pinot Noir e Meunier delle zone più vocate della côte des Blancs e della Montagne de Reims, Brut Royal  richiama nel nome la pagina più importante della storia dello Champagne, scritta proprio da Pommery. È infatti a questa celebre Maison de Champagne che si deve l’introduzione, nel lontano 1874, del metodo brut, ovvero dello Champagne secco che noi tutti oggi conosciamo. Fu la fondatrice Madame Pommery, donna pioniera del vino nell’Ottocento, con grande intuizione, a cogliere il cambiamento nei gusti del pubblico dell’epoca e chiedere al suo Chef de Cave Victor Lambert di ideare uno champagne secco, leggero ed elegante, per venire incontro alle nuove esigenze di gusto che preferivano uno champagne meno dolce, ma allo stesso tempo delicato. Nacque così Pommery Nature il primo “brut” millesimato della storia, che diventerà un successo senza precedenti.


Tutto avvenne a Reims, nel cuore del Domaine che ancora oggi dà vita alle più apprezzate etichette di Champagne. Il Domaine Pommery è sempre aperto ai visitatori, ai turisti, agli appassionati e l’immagine che domina l’astuccio del Brut Royal è un invito a scoprire le origini dello Champagne nelle cantine di una Maison che ne ha scritto gran parte di storia.


 


L’anima e la tradizione dello stile Pommery sono state riassunte in un’immagine dallo stile lineare che evoca e racchiude un passato ricco di storia, passione e successi, sempre legati alla splendida cornice della Maison Pommery di Reims.


 


L’operazione di restyling coinvolge anche Brut Royal Rosé, uno Champagne di colore rosa tenue che deriva da un Pinot Noir di Bouzy selezionato per la sua maturità nei migliori vigneti Pommery. Anche sull’astuccio di questa etichetta domina il profilo della Maison di Reims di un elegante color azzurro che spicca sul tenue rosa dello sfondo, scelto per richiamare i toni caldi e rosati delle pregiate bollicine di Brut Royal Rosé.


 


Brut Royal e Brut Royal Rosè sono disponibili in tutta Italia nelle principali insegne della grande distribuzione e nel canale tradizionale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome