Charlie’s Farm il supermercato animato

I LIBRI DI MARKUP –

Di seguito il testo dell'articolo. Registrati gratuitamente per scaricare il pdf con la versione completa


Il supermercato cerca la terza via per animarsi. Nel capitolo dedicato a
Stew Leonard’s (vedi a pag. 92) abbiamo riportato l’esperienza di Stew
Leonard’s a Danbury, nel Connecticut. Un punto di vendita eccezionale,
difficilmente ripetibile, pregno di vita vissuta, anche se il vecchio Stew
ci ha ritentato in altre due location. L’ingresso nell’esercizio commerciale
non lascia dubbi: ci troviamo in una farm a layout obbligato (tipo Autogrill,
per intenderci) con una forte esposizione
di prodotti freschi e preparati. I manager
di Kaiser in visita laggiù devono aver
pensato che l’idea era buona e ripetibile.
E, infatti, hanno copiato integralmente,
appena arrivati a casa, le idee di
Stew. Ma la copia che ne è uscita è talmente
sbiadita e mal posizionata che,
sin dall’inizio, Charlie’s Farm ha avuto
parecchi problemi. Il punto di vendita è,
infatti, nel braccio di destra dell’enorme
centro commerciale CentrO di Oberhausen,
spiccatamente di loisir e acquisto
spensierato. Ma gli errori non sono solo
di location. Copiare Stew Leonard’s non
è facile e l’esercizio a Kaiser non è riuscito affatto. Le scene sono eccessivamente
finte e poco spontanee, i pupazzi sembrano fatti in serie e, soprattutto,
manca la suggestione del gioco dei passaggi forzati, ma zeppi di sorprese
e prodotti, abbondanti nel modello americano. In poche parole: manca
atmosfera.
L.R.

       
 
I NUMERI
 
  Indirizzo
Centro, Oberhausen (D)  
  Anno di apertura
1998  
  Categorie
20  
  Superficie di vendita
2.000 mq  
  Fatturato 20 mld  

Allegati

Charlie’s Farm il supermercato animato.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here