Quella di CityLife, cuore della riqualificazione del polo urbano della Fiera di Milano, è per dimensione (366.000 mq) di intervento complessiva, una dei progetti di restyling urbanistico più grandi d’Europa.
CityLife (CityLife S.p.A. è una società controllata al 100% da Gruppo Generali) si è aggiudicata con concorso internazionale l’area in questione con un progetto firmato da tre archistar, Zaha Hadid (mancata, purtroppo, l’anno scorso), Arata Isozaki e Daniel Libeskind.
Il progetto prevede un parco pubblico che per estensione dovrebbe definire l’area d’intervento come il secondo polmone verde della città di Milano, e un mix diversificato di funzioni pubbliche e private, fra residenze, uffici, negozi e servizi, aree verdi, spazi pubblici e per il tempo libero e un asilo nido.
Le Residenze progettate da Zaha Hadid in via Senofonte e quelle firmate da Daniel Libeskind in via Spinola, offrono una nuova qualità dell’abitare e si affacciano su piazza Giulio Cesare e sul parco urbano.
Le due aree residenziali, diverse per stile architettonico, sono accomunate da caratteristiche abitative fra le quali la Classe A (certificazione energetica) e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili.

CityLife Shopping District Conferenza
Da sinistra: Josè Maria Robles (General Manager Property Management, Sonae Sierra Italy); Marco Pellizzari (Managing Director for Development, Sonae Sierra Italy); e Armando Borghi (ad di CityLife S.p.A).

Torre Isozaki, l’edificio più alto d’Italia
Cuore di CityLife è il Business & Shopping District, composto dalle Tre Torri per uffici e da un’area commerciale con negozi, servizi e ristorazione affacciata sul parco pubblico. Le Tre Torri hanno già ottenuto la pre-certificazione Leed classificandosi a livello Gold. La Torre progettata da Arata Isozaki con Andrea Maffei, è completata: oggi è l’edificio più alto d’Italia con 202 metri di altezza per 50 piani, circa 50.000 mq di superficie ad uso uffici; puà ospitare 3.800 persone; dal 2017 sarà il quartier generale di Allianz a Milano. La seconda torre (170 metri per 44 piani), la Torre Generali, progettata da Zaha Hadid, e ultimata nella sua parte strutturale, sarà completata entro il 2017.
La Torre Libeskind (175 metri per 31 piani) ha visto il getto delle fondamenta a fine novembre 2015: i lavori di costruzione sono in corso dall’estate 2016. L’area è collegata alla città dalla nuova linea metropolitana lilla (M5) con la stazione Tre Torri posta al centro del CityLife Business & Shopping District, la cui apertura è prevista per il 30 novembre 2017 e che sarà uno dei più grandi shopping district urbani in Europa.

Il secondo parco più grande di Milano
Il parco (173.000 mq) sarà il secondo polmone verde della città e il primo di nuova realizzazione in centro città dalla fine del XIX secolo. Attualmente è stata realizzata e aperta un’area di oltre 70.000 mq che comprendono la piazza con la Fontana delle Quattro Stagioni restaurata, tutto il fronte lungo Viale Cassiodoro, la piazza pubblica che permette l’accesso alla fermata M5 Tre Torri, e una porzione di Parco tra Viale Cassiodoro e Viale Berengario.
Con oltre 1.500 alberi, il Parco CityLife, oltre ad essere un grande polmone verde per la città di Milano, sarà anche un luogo dove trascorrere il tempo libero.
Dal 2015 CityLife è arricchita anche dagli Orti Fioriti, progetto realizzato in collaborazione con Associazione Orticola di Lombardia, che prevede coltivazioni di erbe aromatiche ed officinali, fiori e ortaggi. per un polmone verde a disposizione della città di oltre 3.000 mq.

A completare le aree verdi di CityLife ricordiamo anche il primo Campo Pratica di Golf d’Europa in centro città, a disposizione di tutti i cittadini, inaugurato nell’ottobre 2014, e i nuovi campi da tennis di prossima apertura.
CityLife offrirà anche la più grande area pedonale di Milano, grazie alla scelta di spostare viabilità e parcheggi a livelli interrati.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome