Con Cascina Triulza, il food sostenibile ha spazio in Expo

di Francesco Oldani

L’area mercato di Cascina Triulza sarà allestita nel Padiglione della Società Civile di Expo Milano. Si tratta di uno spazio in cui gli operatori anche medio o piccoli, che fanno della sostenibilità un loro prerogativa, potranno presentare le produzioni. Ma non solo. L’occasione sarà anche quella di mettere in evidenza le modalità produttive locali, le filiere corte e trattare tematiche correlate al consumo responsabile.

Pluralità di soggetti
Lo spazio Cascina Triulza ospiterà produttori agricoli, imprese, cooperative, operatori commerciali e rappresentati territoriali che si impegneranno a sottoscrivere un’autocertificazione etica. L’iniziativa è stata presentata da Fondazione Triulza alla presenza di Andrea Olivero, vice Ministro delle politiche Agricole che ha dichiarato: “Ritengo che l’area mercato di Cascina Triulza nel Padiglione della Società Civile di Expo 2015 sarà un’occasione straordinaria per supportare le aziende che avviano percorsi sostenibili ed incentivare il consumo di prodotti di qualità. Del resto Expo2015 - Nutrire il Pianeta ci chiama non solo a raccontare le eccellenze italiane e le potenzialità del nostro patrimonio agroalimentare ma ci invita ad una riflessione congiunta sul tema del cibo, quale bene comune in grado di veicolare i valori di comunità e di appartenenza, di cooperazione, di dialogo e di rispetto delle diversità”.

Alta visibilità
Il mercato di Cascina Triulza  sarà allestito in un  grande spazio aperto ma coperto che richiama un mercato di strada tipico della tradizione italiana e progettato con grande attenzione all’accessibilità anche per disabili fisici e sensoriali. Secondo Sergio Silviotti, presidente di Fondazione Triulza, l’inziativa risponde anche alle attuali esigenze: “I consumatori attenti e consapevoli scelgono i prodotti  che rispettano l’ambiente, il territorio, la salute delle persone. La domanda di tali prodotti è sempre più ampia  e sta premiando le organizzazioni virtuose”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here