Cresce l’adozione del Pallet pooling

Logistica – La gestione dei pallet incide sui costi della logistica e sull’efficienza dei processi. La distribuzione è alla continua ricerca delle migliori best practices

Tra le varie modalità di gestione dei pallet, il pooling sta rivestendo un’importanza sempre maggiore. Tale soluzione è stata adottata anche da un retailer di primo piano come Auchan che esternalizzerà il servizio per conseguire un saving economico. L’insegna francese ha scelto di ricorrere all’outsorcing per le attività di picking dei pallet ricevuti dai fornitori attraverso la società specializzata Chep. Riduzione dei costi di trasporto per il recupero delle attrezzature vuote e risoluzione delle dispute tra produttori, trasportatori e distributori in merito alle quantità di pallet scambiati stanno alla base della scelta di affidare a terzi l’intera gestione, che, ottimizzando il controllo dei pallet, dovrebbe rendere la logistica più efficiente.
Allo scopo di tracciare le movimentazioni dei pallet e monitorare le prestazioni il distributore implementerà infatti in tutti i propri Centri di Distribuzione un programma Internet-based, uno strumento di controllo che consente di avere un ruolo attivo nell’eliminare le perdite di attrezzature all’interno della supply chain.


Gestione migliore, risparmi importanti
Oltre a una maggiore efficienza, secondo l’azienda la gestione dei pallet in pooling offre un risparmio dei costi rispetto al sistema più diffuso nel largo consumo dell’interscambio. Che sulla carta appare il migliore: prevede infatti che tutti gli attori della filiera (produttori, operatori logistici, Cedi e punti di vendita finali) si scambino i pallet all’interno del proprio percorso: a ogni pallet consegnato pieno viene restituito un pallet vuoto che percorre la strada inversa. La compatibilità tra pallet è assicurata dallo standard Epal. Il tutto funziona molto bene se l’interscambio avviene contestualmente alla consegna: cosa però che spesso non accade. Nel caso infatti che i pallet siano consegnati in un secondo momento i costi fatalmente lievitano (da 0,78 a 1,12 euro a pallet secondo un’indagine Liuc/ Politecnico di Milano), e subentra inoltre un mercato parallelo di pallet di qualità inferiore rispetto a quelli acquistati dai produttori.
Un inconveniente risolto da altri sistemi come quello della cauzione: i pallet sono venduti al cliente insieme alla merce, e alla restituzione del pallet viene restituita la cauzione: il circuito in questo caso non ha però interesse a limitare il deterioramento dei pallet.
Indubbie poi i vantaggi in termini ambientali rispetto all’uso dei pallet bianchi monouso, spesso utilizzati dall’industria alimentare.
Il pooling dal canto suo ha uno svantaggio: il risparmio è assicurato solo per volumi che suparano i 4000 pallet l’anno (Auchan ne riceve 400.000).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here