Decathlon ha messo a segno un fatturato di 10 miliardi nel 2016, +12% rispetto all'anno precedente, realizzato per quasi il 70% in Francia. A livello internazionale, grande crescita di Cina, Russia e Spagna, i tre paesi dove l'insegna francese ha aperto più negozi nel 2016

Decathlon, l'insegna francese specializzata nell'abbigliamento tecnico-sportivo, che fa capo alla famiglia Mulliez (Auchan), festeggia i 30 anni mettendo a segno un fatturato 2016 di 10 miliardi di euro, un bel regalo per un anniversario: le vendite sono aumentate del 12% (+4,4% a perimetro invariato di rete).
In madrepatria (la Francia), il fatturato di Decathlon corrisponde a circa un terzo del totale: 3,3 miliardi di euro (+2,3% rispetto al 2015). L'eCommerce incide per il 4,5% delle vendite totali in Francia.
Nel 2016 sono entrati nei negozi Decathlon francesi 1,7 milioni di clienti, +9,4% rispetto al 2015.
Decathlon ha 1.176 punti di vendita in 28 paesi del mondo: i negozi in Francia sono 301, e e 164 le filiali all'estero. Il mercato intenro (Francia) rappresenta il 67% del fatturato globale: i primi tre mercati di Decathlon sono Francia, Cina e Taiwan, e Spagna.

Decathlon: i principali paesi di installazione, per numero di pdv
(tra parentesi le aperture nel 2016)

Francia 301 (+8)
Cina+Taiwan 214 (+51)
Spagna 149 (+17)
Italia 113 (+7)
Russia 49 (+11)
Polonia 46 (+1)

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe insegne distributive sostengono la ricerca sul cancro
Articolo successivoVerità o post-verità?
Seguo soprattutto il retail e l'immobiliare commerciale, con sporadiche incursioni su industria e marketing. Scrivo anche di letteratura e musica (ma this is quite a different story...)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here