Della Guerra (Inres): “Innovare vuol dire realizzare store sostenibili”

A margine del convegno The precision retailing, moderato dalla direttrice di Mark Up Cristina Lazzati nel corso dell'evento Seeds & Chips 2017, Fortunato della Guerra, head of engineering di Inres, spiega come oggi per Coop l'innovazione delle reti di vendita passi per la creazione di linee guida sostenibili, dal punto di vista economico, ambientale e anche sociale. "Abbiamo una rete a livello nazionale di oltre 1.000 punti di vendita: non è pensabile costruirne altrettanti di nuovi. Dobbiamo pensare a nuove soluzioni che salvaguardino il territorio, riducano l'impatto, ma si aprano ai cittadini con nuovi spazi, non solo commerciali"

 

Da questo punto di vista, lo store Coop di via Canaletto a Modena rappresenta un buon esempio, di riferimento per il futuro, di questa filosofia, che prevede il recupero di zone anche neglette per trasformarle in spazi a disposizione del quartiere e di chi lo vive.

CONDIVIDI
Articolo precedenteChef Express acquisisce il marchio JuiceBar
Articolo successivoMatteo Parisi: “Per parlare di vino serve semplicità e valorizzazione”
Curiosa di tutte le forme di retail, italiano e internazionale, fisiche e online, food e non food. Da anni, seguo le evoluzioni (e le involuzioni) di questo mondo con l'obiettivo di raccontare, con occhi attenti e un pizzico di ironia, nuove realtà, iniziative originali, aggregazioni innovative, negozi d'impatto, e …

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here