Esselunga a Masnago fa trionfare il fresco

I LIBRI DI MARKUP –

Di seguito il testo dell'articolo. Registrati gratuitamente per scaricare il pdf con la versione completa

A Masnago, alle porte di Varese, una precedente Esselunga è
stata ampliata e rimodernata alla fine dello scorso anno,
prendendo il nome di Superstore, l’insegna principale di
commercio integrato della casa di Limito (Mi). In questo esercizio
di 4.200 mq di vendita i responsabili della catena hanno
inaugurato un vero e proprio laboratorio coinvolgendo, oltre la
piastra alimentare e non, addirittura l’intera piccola galleria di
servizio. Infatti sia il lavasecco (prima apertura in assoluto a Giussano) sia il
bar/tavola fredda, sia lo spazio d’intrattenimento per i bambini, tutti antecedenti
la barriera casse, sono di proprietà della catena e gestiti da personale interno
dell’insegna lombarda. È una rivoluzione culturale a 360°, un ingresso imponente
senza precedenti nei servizi diretti da parte di un distributore italiano. Le
insegne dei servizi sono state rivisitate e, a nostro parere, sono adesso più ordinate
e più fredde. La caffetteria, con due casse dedicate, oltre al bar a doppio
angolo ospita 10 tavoli per complessivi 40 posti oltre ad altri 20 su scranni lungo
il perimetro. Ma la vera novità è rappresentata
da una grande piazza dei freschi (vedere
l’esplosione del layout) totalmente aperta
dall’ingresso sino al fondo del perimetro.
In ordine troviamo: i fiori (recisi e in vaso),
diversi lineari per l’ortofrutta sciolta (in eleganti
cestoni in vimini) e confezionata, fino
alla quinta gamma, con, sul perimetro, la vetrina
rassicurante dalla quale il cliente può
osservare le lavorazioni. Lunga e interessante
la sequenza dei piatti pronti. Quella delle
lavorazioni a vista è uno dei plus di questo negozio-laboratorio: ecco, sulla sinistra,
il forno per pane e pasticceria segnato da
una lunga vetrina a cui segue quella della
gastronomia. Una sequenza aperta e
rassicurante. Poco dopo un altro interessante esperimento: il banco del pesce a
servizio, ricavato in una nicchia (non grandissimo con alle spalle due grandi vasche
per gli astici), ma quanto basta a testare il rapporto con il pesce della clientela, visto che attaccato resistono ancora i lineari a libero servizio. Con questa
vera e propria piazza i focus della piastra integrata di Superstore sono adesso
tre: i freschi, appunto, la profumeria e la bellezza, l’elettronica di consumo con
l’edicola. Molto interessante per le vendite d’impulso l’alternanza del non-food
con il grocery nei lineari a pettine. Considerando la preesistenza di Esselunga,
il nuovo Superstore, secondo nostre stime, potrebbe registrare un fatturato di
110-120 miliardi e una produttività vicina ai 28,6 mio/mq.
L.R.

       
 
I NUMERI
 
  Indirizzo
Masnago (Va)  
  Anno di apertura
1999  
  Categorie
17  
  Superficie di vendita
4.200 mq  
  Fatturato 110 mld  

Allegati

Esselunga a Masnago fa trionfare il fresco.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here