Federdistribuzione e le imprese ad essa associate hanno deciso di corrispondere ai lavoratori un importo di 30 euro lordi mensili a partire da luglio 2017

In attesa che proseguano le trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro della Gdo, Federdistribuzione e le imprese ad essa associate hanno deciso di corrispondere ai lavoratori un importo di 30 euro lordi mensili a partire da luglio 2017.
Nello stesso tempo, Federdistribuzione comunica che, da settembre 2017, non parteciperà più agli enti bilaterali territoriali del commercio.
"Le trattative con le organizzazioni sindacali si stanno prolungando da troppo tempo –dichiara Giovanni Cobolli Gigli, presidente di Federdistribuzione– e non vogliamo penalizzare i nostri collaboratori. L’erogazione di 30 euro lordi mensili decisa oggi segue quella di 15 euro lordi già riconosciuta da maggio 2016. In questo modo vogliamo tutelare il potere d’acquisto dei lavoratori, come abbiamo sempre dichiarato e ribadito in ogni proposta fatta ai sindacati".
Quanto, invece, all'uscita dagli attuali entri bilaterali, il presidente di Federdistribuzione aggiunge che tale decisione pone le basi per creare, nel prossimo contratto nazionale di lavoro, "una nuova bilateralità che possa fornire migliori servizi e strumenti di sostegno al reddito e assistenza sanitaria".
Cobolli Gigli si auspica di arrivare "alla sottoscrizione di un contratto nazionale di lavoro con soluzioni equilibrate per lavoratori e imprese".

CONDIVIDI
Articolo precedenteFondazione Bcfn al Watec Italy 2017
Articolo successivoBurger King, Dario Villa guiderà lo sviluppo
Seguo soprattutto il retail e l'immobiliare commerciale, con sporadiche incursioni su industria e marketing. Scrivo anche di letteratura e musica (ma this is quite a different story...)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here