Geox investe nella rete distributiva per consolidarsi in Italia e all’estero

Moda e formati - Protagonisti – Dopo calzature e abbigliamento il gruppo veneto promuove il total look che respira.

Registrati gratuitamente per scaricare il pdf con la versione completa dell'articolo >

1. L’innovazione è
il fil rouge dell’offerta

2. Family brand

Fondato nel 1995 dall’imprenditore veneto Mario Moretti Polegato, attuale presidente e principale azionista con il 71% del capitale, e specializzatosi nella creazione, produzione e distribuzione di collezioni di scarpe e di abbigliamento per tutta la famiglia in grado di garantire traspirabilità e impermeabilità, il gruppo Geox spa ha rivoluzionato, in meno di due decenni, l’intero settore calzaturiero italiano e internazionale a colpi di innovazione e brevetti.
Forte della sua leadership in Italia nei segmenti classic e casual e del suo secondo posto a livello internazionale nel settore casual, il gruppo con sede a Montebelluna (Tv) e quotato alla Borsa di Milano il 1° dicembre 2004, vanta un percorso di crescita con fatturati in aumento di circa il 30% anno su anno (892,5 milioni di euro ossia +16% sul 2007), oltre 20 milioni di paia di scarpe e più di 2 milioni di capi di abbigliamento prodotti e venduti nel corso del 2008 nonché indici di redditività in costante miglioramento.

Da realtà imprenditoriale locale, Geox, si è trasformata in una realtà economica internazionale di spicco operante in 68 paesi del globo, realizzando oltre il 60% (al 31 marzo 2009) del suo fatturato annuale sui principali mercati esteri.

Dalle prime collezioni di calzature, il gruppo ha diversificato la sua produzione inserendo, dal 1999, collezioni di abbigliamento realizzate con la tecnologia applicata alla calzatura, orientandosi sempre più verso una proposta trasversale di total look che respira dedicata a tutta la famiglia.

Dei 384,2 milioni di fatturato registrati al 31 marzo 2009 (+ 5% sul primo trimestre 2008), 36 milioni sono stati generati dalla vendita delle linee di abbigliamento che rappresentano il 9,4% del fatturato totale. Ad ampliare la vasta gamma di prodotti sono arrivate, infine, nel 2008 le collezioni donna e uomo ideate per la pratica dello sport.
Diventata famosa come l’azienda della scarpa che respira, il gruppo sta per dotarsi di una nuova immagine grazie al lancio, a fine anno, di un nuovo piano di comunicazione. In seguito ai risultati economici registrati di recente, nonostante una situazione macroeconomica sfavorevole, il gruppo ha in programma, a breve, di rafforzare la leadership in Italia e la presenza all’estero tramite l’apertura di nuovi Geox Shop e di consolidare ulteriormente il suo vantaggio competitivo grazie a un investimento costante e significativo in R&S.

La storia

All’origine del successo commerciale del marchio Geox è l’invenzione da parte del veneto Mario Moretti Polegato di una tecnologia innovativa e d’avanguardia in grado di permettere alle tradizionali suole in gomma di respirare evitando così la spiacevole sensazione di surriscaldamento. L’idea semplice viene successivamente sviluppata nei laboratori di una piccola azienda calzaturiera di proprietà della famiglia dando origine al primo di una lunga serie di brevetti che hanno fatto la storia di Geox.

Nasce così la scarpa che respira. Moretti Polegato decide allora di lanciare i suoi prodotti sul mercato con il marchio Geox, fusione delle parole geo (terra in greco), e x, lettera-elemento che simboleggia la tecnologia. Un nome che evidenzia la vocazione e il Dna di un’azienda nata da un’idea rivoluzionaria e che intende fare del comfort, del benessere e dell’innovazione dei must aziendali.

L’innovazione di prodotto

Cavallo di battaglia del gruppo è l’innovazione di prodotto. Geox vanta oggi oltre 40 diversi brevetti per invenzione depositati in Italia ed estesi in ambito internazionale. Punto cardine è, da sempre, l’ideazione e la realizzazione di suole che, grazie all’inserimento di una membrana permeabile al vapore ma impermeabile all’acqua, sono in grado di garantire traspirabilità alle suole in gomma e impermeabilità a quelle in cuoio. Cuore pulsante di Geox è il laboratorio di Montebelluna dove uno staff di 15 persone lavora di continuo grazie a costanti e cospicui investimenti in ricerca alla scoperta di nuove tecnologie e prodotti. è cosi che studiando la traspirazione del corpo umano è stato messo a punto, alla fine degli anni ‘90, il brevetto per l’abbigliamento (giacche, giacconi e giubbotti). Al brevetto per la gomma, il cuoio e l’abbigliamento si è di recente aggiunto il brevetto per lo sport con tecnologia Net System.

Un family brand

Grazie a un’offerta merceologica trasversale, vasta e completa - uomo, donna, bambino - di fascia di prezzo medio e medio-alta composta da collezioni di scarpe (classic, casual e sport) e abbigliamento caratterizzate da una forte innovazione, un grande comfort e un elevato contenuto moda, il marchio Geox si conferma un vero e proprio family brand. Dopo l’estensione del principio di traspirabilità, avvenuta con successo nel 1999, al settore dell’abbigliamento, il gruppo ha intrapreso l’estensione, nel 2008, anche a quello delle scarpe sportive. La gamma di prodotti a marchio Geox si arricchisce della linea di calzature Net destinata a chi pratica la corsa e la palestra e dotata del nuovo brevetto Net System che consente la fuoriuscita del sudore prodotto dalla pianta del piede durante l’intensa attività fisica. Nel 2009, l’azienda entra, infine, nel settore del golf con il lancio della prima scarpa interamente traspirante dedicata al green.

L’export

Se oggi il gruppo originario di Montebelluna viene considerato come una delle più recenti success story dell’industria italiana è anche grazie a un piano di espansione internazionale rapido e ultra efficace concretizzatosi tra il 2000 e il 2003 tramite la costituzione di un’apposita struttura di vendita estera, composta da agenti indipendenti incaricati della distribuzione dei prodotti a marchio Geox ripartiti per aree territoriali.

Come strategia distributiva viene privilegiata quella diversificata, caratterizzata da un mix calibrato di negozi multimarca (circa 10.000 doors) e monomarca (953 Geox Shop) gestiti direttamente (Dos - Directly operated stores) o in franchising. E cosi, in pochi anni, il Gruppo ha aperto Geox Shops nelle principali vie dello shopping. Fiore all’occhiello di questa rete e vera e propria bandiera dello stile e della filosofia aziendale è il Geox Shop newyorchese di Madison Avenue a Manhattan arredato su 2 piani.

Gruppo Geox in cifre

(dati al 31 marzo 2009)

892,5 mio di euro il fatturato 2008

+16% la crescita sul 2007

30.000 gli addetti tra diretti e indiretti

oltre 20 mio le paia di calzature
vendute nel 2008

oltre 2 mio i capi di abbigliamento
venduti nel 2008

68 i paesi presidiati

circa 10.000 i punti di vendita
multimarca nel mondo

953 pdv i monomarca Geox Shop

304 pdv quelli presenti in Italia

Più

  • Tecnologia unica protetta da brevetti
  • Notorietà

Meno

  • Prodotto poco attraente per il target giovane

Allegati

Moda10-Geox
di Hélène Battaglia / gennaio 2010

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here