Gic acquisisce P3: una transazione immobiliare da 2,4 miliardi

Il fondo di investimento di Singapore ha finalizzato la trattativa con la società leader nell’acquisizione, sviluppo e gestione di immobili logistici, che inaugura così una nuova fase espansiva.

Una delle operazioni più importanti dell'anno appena chiuso in ambito immobiliare europeo, per un valore di 2,4 miliardi di euro. Questa l'acquisizione di P3 da parte del fondo di investimento di Singapore Gic, annunciata a novembre 2016 e finalizzata a seguito dell'approvazione delle autorità antitrust europee.

La società attiva a livello internazionale nell’acquisizione, sviluppo e gestione di immobili logistici apre così a un ulteriore sviluppo con il supporto dei nuovi azionisti e beneficiando del rifinanziamento a lungo termine da 1,4 miliardi di euro ottenuto a ottobre 2016.
I piani per il futuro vanno dallo sviluppo del “land bank” attuale (area complessiva di terreni edificabili) pari a 1,4 milioni di metri quadri di potenziale sviluppo, all’acquisizione di nuovi asset immobiliari nei nove paesi europei in cui la società è già presente, passando per l’ingresso in nuovi mercati.

Ian Worboys, Ceo di P3, ha dichiarato:

Ian-Worboys_CEO-P3 (1)Negli ultimi anni siamo stati in grado di espanderci in modo significativo nei nostri mercati chiave fino a diventare una delle più grandi piattaforme logistiche europee totalmente integrate. Siamo molto entusiasti di collaborare con uno dei più grandi fondi sovrani al mondo e siamo pronti ad entrare nella prossima fase della nostra crescita. La strategia d’investimento a lungo termine di GIC è molto simile al nostro approccio e ci permetterà di continuare ad essere esperti in magazzini logistici con una forte attenzione al cliente, proprietari a lungo termine (che non hanno mai venduto un immobile) e sviluppatori di edifici eco-sostenibili di alta qualità.

LASCIA UN COMMENTO