Governo cinese contro Alibaba: vende prodotti falsi

Guai in arrivo per Jack Ma, fondatore di Alibaba, colosso cinese dell’eCommerce, in grande espansione anche a livello internazionale.
Secondo l’agenzia statale cinese di controllo sull'industria e sul commercio (Saic), Alibaba, come riporta l’Ansa, permette la vendita di "prodotti contraffatti" o che "non soddisfano gli standard nazionali di sicurezza".
In risposta alle accuse della Saic, il patron di Alibaba ha diffuso un documento nel quale si sottolinea come tutte le piattaforme del gruppo –da Taobao a Tmall- siano improntate alla filosofia della “tolleranza zero” nei confronti della contraffazione. Negli ultimi due anni, inoltre, sono stati effettuati ingenti investimenti in tecnologie anticontraffazione e per garantire la sicurezza dei prodotti commercializzati da Alibaba.

Fondato nel 1999, il gruppo Alibaba ha fatto recentemente il suo ingresso a Wall Street con un’offerta preliminare d’acquisto da record, che ha fruttato 25 miliardi di dollari in una sola giornata. Il giro d’affari del gruppo è superiore ai 4 miliardi di dollari, con 334 milioni di acquirenti attivi l’anno, in crescita del 45% anno su anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here