Haven: la salute secondo la joint venture Amazon, J.P. Morgan, Berkshire Hathaway

L’organizzazione, nata per i dipendenti delle 3 aziende socie, intende estendersi al resto della popolazione offrendo servizi sanitari e farmaci a prezzi più accessibili

Si chiamerà Haven la joint venture fondata da Amazon, J.P. Morgan e Berkshire Hathaway e dedicata al settore healthcare. Ad annunciarlo Jeff Bezos, ceo di Amazon, Jamie Dimon, ceo di J.P. Morgan e Warren Buffett, ceo di Berkshire Hathaway. La società, che dal 6 marzo scorso è già on line con un sito ad hoc (www.havenhealthcare.com), è il risultato del progetto cui i 3 player avevano cominciato a lavorare a gennaio 2018. Circa un anno fa, i 3 partner avevano reso noto di voler lavorare insieme per creare una realtà non profit con lo scopo di offrire dei servizi sanitari di standard più elevato a prezzi inferiori all’1.2 milioni di dipendenti, e rispettivi familiari, delle loro aziende.
Avevano quindi messo a capo del progetto un noto chirurgo, Atul Gawande, oggi ceo di Haven: “L’organizzazione – spiega lo stesso Gawande - è stata concepita con lo scopo di cambiare il modo in cui le persone vivono il proprio rapporto con il mondo della salute, rendendolo più facilmente accessibile, migliore, e meno caro. Con questo obiettivo, siamo partiti cercando di imparare proprio dai dipendenti Amazon, J.P. Morgan, Berkshire Hathaway, per capire, sulla base dei loro solleciti, dove intervenire per andare incontro al meglio ai loro bisogni di salute”.
Cosa interessante, nel tempo Haven mira a condividere i propri risultati per aiutare anche altre persone, non solo i dipendenti delle società coinvolte: insomma, il progetto è quello di andare ben oltre rispetto alle dimensioni attuali dell’attività.

Haven, la cui mission dichiarata è la difesa del paziente, si propone anche come partner di tutta la filiera sanitaria: dai medici alle industrie, sino alle istituzioni, a patto che vogliano una sanità migliore a costi più bassi.
In concreto la società, anche lavorando sui dati e su nuove tecnologie, si occuperà da un lato di offrire esami, trattamenti, medicinali a prezzi inferiori, dall’altro lato di aiutare il paziente a muoversi all’interno del mondo dell’health, affinché possa trarre massimo beneficio dalla propria assicurazione sanitaria.
Haven mira allora a sostituirsi ai medici o alle compagnie assicurative già esistenti? In una nota, l’azienda segnala di essere interessata a lavorare con dottori e compagnie assicurative come partner, non come concorrente.

Haven, organizzazione non profit ma che attinge risorse dai 3 soci fondatori, ha il suo headquartered a Boston, e ha anche un ufficio a New York.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome