I trend della spesa alimentare in Italia: aumentano fibre e proteine

Ecco i risultati della seconda edizione dell’Osservatorio Immagino, che incrocia le informazioni presenti su 40 mila prodotti alimentari e i loro dati di vendita

Appuntamento con la seconda edizione dell’Osservatorio Immagino, nato dalla collaborazione tra GS1 Italy e Nielsen. L’incrocio tra le informazioni presenti su 40mila prodotti alimentari e i loro dati di vendita ha fotografato come sta cambiando il profilo nutrizionale della dieta degli italiani.

Il risultato dell'analisi è in particolare un meta-prodotto che evidenzia la media dei valori delle principali componenti nutrizionali (carboidrati, zuccheri, proteine, grassi, grassi saturi, fibre e calorie) su 100 grammi o 100 ml. Se l'apporto calorico di quest'ultimo rimane invariato e fermo a 184,8 calorie/100 g/100 ml, a cambiare sono le componenti, che ci vedono più virtuosi dal punto di vista nutrizionale.

A crescere negli acquisti degli italiani sono infatti le fibre (+2,3% nell’anno terminante a giugno 2017), elemento nutrizionale che arriva a pesare quasi per il 2% nella composizione del meta-prodotto. Cresce anche l'apporto medio di proteine (+1,7%) elemento su cui pone attenzione un ampio target di consumatori: dagli sportivi ai vegetariani/vegani, alle prese con la sostituzione di proteine di natura animale.

Dall'altro lato, calano i grassi saturi (-0,8% in una componente lipidica media sostanzialmente invariata) e gli zuccheri (-0,1%). A seguire la composizione globale del meta-prodotto in grafica.

Siamo nell’era dell’informazione – commenta Alberto Frausin, presidente di GS1 Italy - e la gestione e la cura delle informazioni di prodotto sono rapidamente diventate strategiche. Le informazioni di qualità che derivano dal “gemello digitale” di un prodotto, dalla sua replica virtuale, infatti, consentono ai prodotti di attraversare la supply chain in maniera efficiente e senza errori

Nota metodologica. In questi sei mesi l’Osservatorio Immagino ha esteso la sua copertura, arrivando a comprendere un paniere di prodotti sempre più ampio: questa seconda edizione è stata infatti realizzata analizzando oltre 100 variabili presenti sulle etichette di una base di 73.500 prodotti del largo consumo nata dal confronto tra gli 88.500 prodotti della banca dati del servizio Immagino di GS1 Italy a giugno 2017 e i prodotti in vendita nella grande distribuzione rilevati da Nielsen. Si tratta di prodotti che, nell'anno terminante a giugno 2017, hanno sviluppato circa 33 miliardi di euro di vendite, pari al 78% delle vendite totali del largo consumo realizzate in ipermercati e supermercati italiani

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here