Il Crai di Emanuele Plata aggrega energie italiane e le mostra a Pechino

I protagonisti – INAUGURATO NELLA CAPITALE CINESE PIAZZA ITALIA, CON SOLUZIONI CHE ORA VANNO VERIFICATE NEL TEMPO

Di seguito il testo dell'articolo. Registrati gratuitamente per scaricare il pdf con la versione completa

1. Piazza Italia è una testa di ponte per il mercato cinese
2. Dovrà essere testata in profondità

Emanuele Plata è sfinito dopo l’inaugurazione di Piazza Italia ma anche felice. Erano in pochi, infatti, a credere che questa struttura avrebbe potuto aprire. E invece la sua testardaggine ha potuto su tutto. Certo: sono molte le soluzioni che andranno testate in profondità e magari aggiornate, a cominciare dai prodotti, dai singoli prezzi, dalle soluzioni di presentazione. Ma è stata aperta una strada commerciale che MARK UP ha potuto vedere in anteprima a Pechino. Trading agro Crai, questo il nome dell’azienda che opera a Pechino (ne fanno parte Grana Padano, Cavit, Conserve Italia, San Daniele, Boscolo e altre) è diventato in questo modo la testa di ponte per importare in Cina i prodotti italiani e tentarne anche la commercializzazione diretta.

Ingresso e livello zero
L’accesso avviene da due ingressi: uno attraverso il bar, l’altro dal market dei freschi. Il layout è lungo e stretto: su un lato sono disposti i reparti di lavorazione, al centro le gondole del secco, sull’altro lato gli spazi per sedersi. L’ambientazione è di buon livello e riprende suggestioni tipicamente italiane come il portale in finto granito

Ristoranti
Al primo livello ecco i ristoranti di pasta, carne o gastronomia, organizzati a isole. Quello della carne prevede anche un frigorifero verticale che ospita singole mezzene, un fatto culturale cinese. Interessante il ristorante di gastronomia che propone anche alcune forme di take away o per piccoli spuntini.

Informazioni
Al secondo piano sono organizzati diversi servizi come questo gestito dal mensile Abitare che offre alcuni prodotti editoriali ma soprattutto postazioni internet per permettere ai clienti l’accesso a informazioni esaurienti in tempo reale.

Gastronomia
Il banco dei salumi e dei formaggi a servizio è adiacente a uno dei due ingressi, cosicché il cliente entrando trova immediatamente un’area di freschi a marchio Piaceri italiani, la private label di Crai. Sono diversi gli spazi di degustazione dei prodotti, anche abbinati al vino, grazie a un chiosco frontale di Cavit.

Pane&Pizza
La panetteria, ma anche la pasticceria e lo spazio della pizza hanno un posto di rilievo nell’illustrare la cucina mediterranea. Ne ha approfittato KonoPizza che ha potuto così esporre la sua offerta di prodotti in un apposito spazio

Olioteca e scuola di cucina
L’assaggio e la dimostrazione sono il leit motiv di Piazza Italia. Nella fotografia lo spazio organizzato da Frantoi artigiani d’Italia che prevede l’assaggio dei singoli oli Dop attraverso piccole ciotole e pane a volontà. Alle spalle la scuola di cucina e la vendita di prodotti non-food.

Lavorazioni
Le lavorazioni sono tutte a vista. Questo sistema si scontra con la tradizione cinese che prevede una chiusura rigida delle cucine e quindi della lavorazione. Dai primi riscontri però sono molti i clienti a dirsi entusiasti o incuriositi.

Allegati

Il Crai di Emanuele Plata aggrega energie italiane e le mostra a Pechino.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here