Nelle pubblicità, così come in ogni racconto, la forma narrativa è sostanziale perché l'idea al centro dello storytelling si trasformi in coinvolgimento reale e non patinato. E quando la mano è quella di un regista hollywoodiano si vede.

È come per la danza, per la letteratura, o per qualunque altra espressione artistica: di base più la tecnica è elevata e controllata con sapienza, meno lo sforzo tecnico che sta alla base dell'opera o della performance risulta visibile.

Gli spot pubblicitari non fanno eccezione. I migliori ci fanno dimenticare che si tratta di pubblicità, si rivolgono a noi come pubblico da ammaliare con un racconto e non come consumatori a cui si deve vendere qualcosa. E alla fine, quando il brand o l'insegna compaiono, non vi è fastidio o la sensazione di aver assistito a qualcosa di "cheap" e costruito con poca genuinità, ma gratitudine e memoria per la piccola esperienza che ci è stata regalata.

Il periodo natalizio, in questo senso, rappresenta di per sé stesso un'occasione unica. Con la complicità di un'atmosfera naturalmente suggestiva, che si abbina a una maggiore predisposizione all'acquisto, le aziende possono dare vita a contenuti più emozionali, efficaci e capaci di farsi ricordare, instaurando un legame affettivo con la propria audience.

Esselunga_03
Un frame dello spot Esselunga per Natale 2016

In Paesi come l'Inghilterra e gli Stati Uniti gli investimenti pubblicitari dedicati dai retailer a questa festività sono importanti e seguono sempre questa filosofia. Ogni anno John Lewis, Waitrose, Macy's e tutti i big fanno a gara di creatività con video che su You Tube ottengono milioni di visualizzazioni. Per il 2016, anche l'italiana Esselunga ha compiuto un evidente step in questa direzione, implementando il proprio budget per dar vita a uno spot che è prima di tutto favola cinematografica.

A fare la differenza è la mano (per l'appunto tecnica) del regista americano Chris Columbus, autore di pellicole di successo come Mrs Doubtfire, Mamma ho perso l’aereo e dei primi due film della saga di Harry Potter. Dalla colonna sonora alla direzione fotografica di John Mathieson, passando per la costumista Penny Rose, la qualità è immediatamente percepibile e la dinamica dello storytelling fluida e coinvolgente.

Esselunga_04La comparsa del camion Esselunga carico di doni si inserisce nell'immaginario dello spot con la giusta ritmica e la promozione "vinci 1.000 iPhone 7 al giorno" arriva come regalo al cliente. Senza entrare nel merito di considerazioni troppo soggettive, a supporto ci sono i numeri: quasi mezzo milione di visualizzazioni su You Tube in 3 giorni.

Online anche un video del backstage dove i professionisti raccontano la creazione dello spot, a partire dalla scelta di un'azzeccatissima colonna sonora.

Credits
La Direzione Creativa Esecutiva dell’Agenzia Armando Testa è di Michele Mariani (art
Barbara Ghiotti, copy Sara Greco).
Il team d’agenzia ha collaborato con la Direzione Comunicazione di Esselunga guidata da William Willinghton.
La pianificazione e' a cura di Media Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here