Il valore umano sostiene la ripresa

Il cambiamento radicale che incombeva dall’inizio del nuovo millennio è ormai giunto a noi, è entrato nelle nostre case e nelle nostre vite e nulla potrà più fermarlo. In questo salto di dimensione non si imporrà il potere gelido della finanza e delle multinazionali come molti avevano previsto, ma il bisogno di calore tipico dell’umano. Nel 2016 che ci aspetta verranno enfatizzate le componenti umane di sensorialità ed empatia. Ciò avverrà nella società e nelle aziende. Il valore umano delle relazioni e delle transazioni commerciali verrà recuperato in una convergenza inaspettata tra primo, secondo e terzo settore. Il Profit e il no Profit si incontreranno sempre più spesso seguendo linee di forza che conducono verso un modello di sviluppo più sano, sostenibile, felice. Il valore finanziario dell’esperienza non verrà più riconosciuto come motore centrale dell’economia e crescerà invece il ruolo e l’importanza di un consumo che ben si concilia con la sostenibilità e la responsabilità sociale, su cui l’intero mercato globale già comincia ad essere riplasmato. Vediamo allora nel dettaglio le 6 tendenze più rilevanti nello scenario di questo anno che dopo tanto tempo si presenta con una promessa tangibile di ripresa.

Per l’articolo completo si rimanda al numero 245 di Mark Up con i seguenti scenari:

• Emozioni sostenibili e tradizioni cool
• Real life memory
• Freemium experience
• Everything’s smartness
• Unconventional exchange
• Genius, not luxury

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here