Il web diventa la fonte informativa più credibile

Per la prima volta a livello globale i motori di ricerca diventano la fonte di informativa ritenuta più credibile per le notizie, con una fiducia che sale al 64% contro il 62% dei media tradizionali come la televisione. A renderlo noto è l’ultima edizione dell’Edelman Trust Barometer, che ogni anno sonda l’indice di credibilità e fiducia in diversi ambiti, dal business al governo, passando per gli strumenti di comunicazione.
In Italia, in particolare, la preferenza per i motori di ricerca arriva quest’anno al 69%, mentre i media online salgono al 61%, ben undici punti percentuale in più rispetto all’anno precedente e in testa rispetto a quelli tradizionali, che si fermano al 57%.
Si tratta di un passaggio storico favorito anche dal crescente uso dei dispositivi mobili, così come dagli investimenti effettuati da alcuni editori nel reparto online, che hanno contribuito a migliorare la percezione di qualità dei contenuti.
Se il web diventa dunque lo strumento preferito dagli italiani per informarsi, frena invece la fiducia nei confronti dei social network, che con il 45% aumentano di un solo punto percentuale rispetto al 2014.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here