Inflazione su due binari: negativa solo per i più poveri

L’inflazione italiana si muove a due velocità diverse per i più abbienti e i più poveri, come riportato dal Corriere della Sera sulla base dei dati Istat. L’andamento dei prezzi evidenzia infatti che, per le famiglie con minore reddito, nel quarto trimestre del 2014 l’inflazione è stata negativa, ovvero del -0,2% rispetto agli ultimi tre mesi dell’anno precedente. Dall’altro lato, per quanto riguarda le famiglie che dispongono di un reddito maggiore, la variazione media annua dei prezzi riferita allo stesso lasso temporale è stata positiva e pari allo 0,3%.
Si tratterebbe di una divergenza riconducibile principalmente alla flessione dei prezzi che ha coinvolto i generi alimentari e i beni energetici, proprio perché queste due voci di spesa hanno un’incidenza più che doppia sul bilancio delle famiglie meno abbienti, rispetto a quelle con maggiore disponibilità economica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here