Italcheck punta alla tutela del Made in Italy

Disponibile un sistema internazionale che consente di verificare l’autenticità di un prodotto. Per porre un limite alla contraffazione e allo sfruttamento dell’Italian Sounding

L’attacco al Made in Italy portato dai prodotti contraffatti induce gravi danni al Pil e all’affermazione delle imprese italiane sui mercati internazionali. La verifica dell’autenticità di un prodotto e della sua reale provenienza coinvolge aspetti della supply chain non facilmente monitorabili e tracciabili.
Per ovviare a queste criticità Italcheck, nuova business unit di Enisus srl (società di consulenza strategica e project management) ha messo a punto un sistema internazionale che mediante un audit di verifica per tutte le fasi di produzione, consente di accreditare le imprese al sistema stesso con inserimento in un database apposito.
L’adesione delle imprese italiane al sistema Italcheck si attua attraverso dei controlli di conformità parametrici effettuati da un ente terzo: Agroqualità del Gruppo Rina.
Ottenuto l’accreditamento, ogni impresa potrà associare i propri prodotti al marchio Italcheck rendendosi rintracciabile nel database si autenticità; la verifica di un qualsiasi prodotto è immediata utilizzando un codice di verifica Ic-code e con un Qr code. Il sistema prevede anche la possibilità di utilizzare tecnologie quali Nfc e Rfid.
La piattaforma di Italcheck è a estensione mondiale e consente di essere consultata nella lingua di riferimento quale: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese, cinese, giapponese, russo e arabo.
L'accesso è possibile da qualsiasi smartphone anche attraverso un’apposita App.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here