Le parole tra virgolette, tradotte liberamente, ma in modo corretto sul piano concettuale, dall'inglese, sono di Justin King, ex Ceo (Chief executive officer, l'equivalente del nostro amministratore delegato) di Sainsbury's. Le parole esatte sono queste: gli inglesi "sono completamente all'oscuro ("completely in the dark") delle conseguenze che Brexit avrà per i supermercati".
Bisogna dire che da quando gli inglesi (ma non i londinesi) hanno votato yes all'uscita della Gran Bretagna dalla Ue, sono fiorite le ipotesi più disparate e contraddittorie sugli effetti che Brexit eserciterebbe sull'economia dell'Isola (si veda in fondo all'articolo alcuni link ai nostri articoli).
Comunque, quella di King, che è stato al timone del secondo gruppo retail britannico per un decennio, fino al 2014, è un'opinione autorevole e assolutamente da ascoltare e tener presente, ammesso e non concesso che un top manager abbia la famosa "fob chain truth" (nobody has it).
King ha detto nella trasmissione Panorama, in onda sulla BBC: "Si può dire molto chiaramente verso quale direzione porterà la Brexit: prezzi più alti, minore scelta, qualità peggiore dei prodotti, perché tutti questi fattori (prezzi, scelta, qualità) sono stati migliorati dalle relazioni commerciali che abbiamo sviluppato nel corso di questi ultimi quarant'anni".
"Brexit -aggiunge King- qualunque sia la sua versione finale, introdurrà frizioni e barriere: due limiti che riducono notevolmente l'efficienza della filiera, e che riportano indietro le tre dimensioni su cui si basa il successo del retail: prezzo, qualità e scelta".
L'inflazione sta aumentando rapidamente in seguito alla caduta della sterlina nell'immediato del post Brexit. I prezzi dei prodotti F&B (food&beverage) sono già aumentati dell'1,2% nell'anno terminante a marzo 2017  e Sainsbury's ha già avvisato (marzo) l'incertezza realtiva all'impatto sui costi e quindi sui prezzi sottintendendo un trasferimento sui prezzi finali dei costi di importazioni.

https://www.mark-up.it/brexit-sul-medio-lungo-termine-piu-opportunita-che-rischi-per-gli-investitori/

https://www.mark-up.it/post-brexit-lincertezza-non-frena-gli-investimenti/

https://www.mark-up.it/brexit-non-impatta-sui-consumi/

https://www.mark-up.it/brexit-leffetto-sul-made-in-italy/

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome