La fiducia dei consumatori va ai formati di quartiere

I CONSUMI – Premiati il rapporto qualità-prezzo, l'assortimento focalizzato sui freschi e i servizi alla clientela (da MARKUP 224)

Per l'articolo completo scaricare il Pdf

In uno scenario dove i consumatori si lasciano tentare dalle promozioni e dalle private label che consentono il mantenimento di buoni standard qualitativi a prezzi mediamente più bassi del 10-15%, sta assumendo sempre più importanza il negozio di vicinato. La ricerca di un miglior rapporto qualità-prezzo, dell'offerta di prodotti freschi e di servizi innovativi sposta il focus sulla formula di quartiere che in questi anni ha dimostrato una grande valorizzazione evolvendosi nella specializzazione sia di prodotto sia di servizio. A premiare il canale sono i consumatori stessi che abitualmente si recano nei supermercati di quartiere e nei negozi indipendenti passando anche dal mercato rionale. Lo sottolinea uno studio di Format Research, pubblicato nel volume "Il negozio alimentare" di Confcommercio-Fida, dal quale si dimostra che il 41,7% dei consumatori si reca abitualmente al supermercato di quartiere per acquistare prodotti food, così come il 36,5% si indirizza al negozio indipendente non specializzato e il 32,6% al mercato rionale.

Motivazioni di scelta
Quali sono le ragioni che spingono i consumatori ad acquistare nei punti di vendita di vicinato? Le motivazioni sono molteplici e differiscono a seconda della tipologia di negozio. I supermercati di quartiere sono scelti, per esempio, per il 68,4% per l'accessibilità e per il 58,9% per la concorrenzialità dei prezzi, mentre i negozi al dettaglio specializzato sono frequentati per la qualità dei prodotti freschi (92,8%) e l'accessibilità (42,2%). È ovvio che trattandosi di negozi di vicinato l'accessibilità sia tra le prime motivazioni di scelta; la vera differenza risiede nel secondo fattore che attribuisce alla tipologia la sua peculiarità principale.
Pur con un'alta frequenza di visita, non sempre le varie tipologie distributive raggiungono un grado di soddisfazione elevato. Vi sono, infatti, ancora degli spazi di miglioramento che se perseguiti aumenterebbero il livello di fedeltà. Per gli specializzati un elemento su cui lavorare è il prezzo, ritenuto troppo alto, seguito dall'assortimento e dalla gradevolezza dell'ambiente, mentre per i non specializzati al primo posto tra le aree da rivedere vi sono l'ambiente, l'assortimento e il posizionamento di prezzo. Per il supermercato di quartiere i punti di debolezza risiedono nei prezzi elevati e nelle poche offerte promozionali sintomo di una ricerca di convenienza.

Allegati

224_Format-fiducia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here