Largo consumo: i professionisti più richiesti nel 2018

Secondo Page Personnel il 33% delle ricerche di personale nel settore sono state per il ruolo di brand manager, di cui oltre la metà da parte di aziende food & beverage

I professionisti più richiesti nel largo consumo lo scorso anno sono stati i brand manager, al centro del 33% delle ricerche di personale (di cui il 53% da aziende food&beverage). A presentare questi dati è stato Page Personnel, brand di Page Group che gestisce ricerche e selezioni dallo stage fino ai livelli quadro.

Seguono ai brand manager i professionisti commerciali, di cui i più richiesti sono stati:

Key account manager sul canale moderno (gdo), professionisti che hanno maturato un’esperienza di circa 2 anni come sell out specialist/sales representative e che hanno iniziato a fare sell in da circa 1 anno.

Come gli anni precedenti, anche nel 2018 si confermano poi importanti le ricerche di export manager (15% sul totale delle ricerche), al 67% provenienti sempre dal comparto food & beverage.

Infine, il trade marketing, dove le ricerche sono state poche (5%) in quanto, le aziende Fmcg per un livello di seniority da 2 a 4 anni preferiscono investire sul ritorno in sede di figure commerciali già in organico (sell out o kam) ed implementare strategie di vendita.

Tornando alla tanto richiesta figura del brand manager, Page Personnel offre sul tema ulteriori dati d'interesse:

- La percentuale delle richieste per questa figura sale a 36% se consideriamo anche le ricerche di stage: assistant brand manager

- I brand manager nel settore largo consumo con esperienza di 3-5 anni cambiano azienda ogni 3 anni e 3 mesi (media).

- I junior brand manager, invece, ottengono il loro 1° contratto di lavoro a tempo determinato o indeterminato mediamente dopo 2 stage extracurriculari della durata di 6 mesi.

- Il 62% dei brand manager inseriti nel 2018 non ha continuato a lavorare con la stessa categoria merceologica. Ad esempio: dal beauty si è passati al food, dal petfood al beverage, ecc. Le aziende, infatti, non richiedono più esperienza sulla stessa categoria di prodotto come fino a qualche anno fa, ma esperienza nel settore del largo consumo, capacità di adattamento alla nuova categoria, passione verso la categoria e spirito d’iniziativa. Spesso si ritiene che un professionista venendo da un mercato diverso possa apportare innovazione e creatività.

- La tendenza è opposta se prendiamo in considerazione figure commerciali (kam, sales account, Jr nam), in quanto, nel 91% dei casi, vi è continuità settoriale e di prodotto.

- La caratteristica più importante da ricercare nei junior brand manager è la capacità di leggere dati, interpretarli ed improntare una relativa strategia.

- Le caratteristiche più importanti da ricercare nei brand manager sono la capacità di saper gestire un budget di marketing in autonomia, saper gestire il conto economico e realizzare un marketing plan.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome