Lavazza punta alla Francia: maxi acquisizione da 600 milioni di euro

Lavazza coglie la palla al balzo e, sulla scia di già dichiarati intenti di crescita all’estero, conferma la sua offerta di 600 milioni di euro per i due brand francesi del caffè L’Or e Grand’Mère, come riportato dal quotidiano d’oltralpe Les Echos. La proposta punta dunque all’acquisizione di due marchi, fabbriche escluse, che generano ogni anno 300 milioni di ricavi e che sono stati messi in vendita per rispettare le regole dell’antitrust francese, a seguito dell’annunciato matrimonio tra i due proprietari: l’americano Mondelez e l’olandese Demb, che fondendosi daranno vita al più grande colosso mondiale del settore, superando il numero uno svizzero Nestlé.
L’offerta vincolante, che concorre con quelle dei fondi inglesi Bc Partners e Cinven, dovrebbe essere chiusa, stando a quanto dichiarato da Lavazza stessa, già nel corso del 2015, secondo un criterio che sembra premiare la logica industriale anziché quella finanziaria.
Un grande successo a firma italiana sotto la guida dell’ad Antonio Baravalle, per cui si dovrà tuttavia aspettare l’approvazione della Commissione europea e le consultazioni dei rappresentanti dei lavoratori, che hanno sottoposto al vaglio entrambe le operazioni di fusione ed acquisizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here