Lush riscrive il layout nell’ergonomia e aumenta il ricorso al confezionato

I protagonisti – Riapre il punto di vendita di via Dante Milano con novità in materia di ambientazione e offerta

Di seguito il testo dell'articolo. Registrati gratuitamente per scaricare il pdf con la versione completa

1. Senza renderli marginali, i prodotti sfusi lasciano la ribalta a quelli con pack
2. Esprimendo nell'insieme un'aura da profumeria

Rinnovato nel concept, il negozio milanese di via Dante riassume la nuova essenza dei punti di vendita Lush, catena di cosmetici freschi a base di frutta e verdura biologiche nata in Inghilterra nel 1995.
All'insegna del “meno sfuso, più confezionato”, lo spazio spinge l'acceleratore sui prodotti skincare dandone maggiore risalto lungo il percorso di visita. Ordine nella disposizione e un'esposizione prevalentemente a parete creano un appeal da profumeria che si conferma anche nell'uso di attrezzature che ne richiamano l'idea (per esempio mensole in vetro retroilluminate). Il punto di vendita di via Dante si avvia, dunque, a essere una matrice che coinvolgerà l'intera rete di monomarca presenti sul territorio italiano (complessivamente 25 pdv) connotandosi per una più chiara declinazione delle offerte nonché per un'ambientazione funzionale  ma  al  contempo friendly.

Ogni cosa al suo posto
Da un'esposizione ammassata su tavoli in legno, le ballistiche (uno dei prodotti cult di Lush) godono ora di uno spazio circolare ben ordinato che fa da catalizzatore all'interno del negozio. Con l'ausilio di cassette in legno, le sfere sono suddivise per tipo/colore dando al visitatore un colpo d'occhio di grande effetto.

Freschi in frigorifero
In ottica di ordine e pulizia, i prodotti freschi (anch'essi confezionati) sono racchiusi in un frigorifero che permette in ogni caso di vedere l'esposizione.

Provare con moderazione
Uno dei punti di forza di Lush sono le dimostrazioni dei prodotti in negozio. Pur non volendo venir meno a questa pratica, nel negozio di via Dante l'area dedicata alle prove è, però, ridotta. Probabilmente per dare maggiore enfasi ai prodotti confezionati.

Saponi all'angolo
La zona dei saponi al taglio si è notevolmente ridotta relegandola a un angolo vicino alla cassa. Disposti in pile per colore, i prodotti così marginati fanno pensare a un restyling che punta maggiormente a prodotti confezionati con una shelf life più lunga.

Creme alla parete
Oltre allo spazio dedicato alle ballistiche, la parete allestita per la cremeria funge da pivot per i visitatori. L'attrattività è sottolineata anche dalle attrezzature che spiccano rispetto al resto dell'arredamento per l'uso di vetro retroilluminato. La zona ospita prodotti confezionati con packaging ottenuti da plastica riciclata.

Allegati

Lush riscrive il layout nell’ergonomia e aumenta il ricorso al confezionato.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here