McDonald’s: per l’Italia un linguaggio sempre più gourmet e poco fast food

Una campagna integrata declinata in tv, su social e digital che presenta la nuova offerta di hamburger selezionata dalla celebrity di Masterchef Joe Bastianich e realizzata con ingredienti italiani Igp e Dop. Questa l'iniziativa di McDonald’s, che nel nostro Paese si propone con un linguaggio sempre più gourmet e localizzato in ottica qualitativa.

I nuovi My Selection vengono pubblicizzati sul web anche attraverso tre video ricette dove in cucina compare Joe Bastianich (adatto sia per le origini statunitensi sia per la sua immagine di esperto fodd) con Raffaele Bellini, presentato come lo chef di McDonald’s, e con Nadia, una dipendente di McDonald’s (ormai i dipendenti negli spot sono un trend generalizzato).

Un linguaggio che si allontana di molto dalla canonica immagine di fast food, probabilmente anche nell'ottica di posizionarsi più in alto rispetto al competitor Burger King, che in comunicazione punta già da tempo su un'ironia particolarmente giovane e moderna.

La nuova campagna McDonald’s firmata da Leo Burnett Italia si propone a sua volta con tone of voice divertente e leggero. Continua parallelamente la rappresentazione dell'ambiente fast food come luogo dell'incontro familiare e sociale, del dialogo e dell'interazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here