Monini innova la tradizione con Premi e Spremi

L'azienda si presenta a Cibus 2016 con una nuova referenza che rivoluziona l'usabilità dell'olio favorendone il consumo fuori casa.

Il prodotto olio resta inserito nel solco di una lunga storia familiare fatta di qualità e legame territoriale, a cambiare invece è il pack, che abbraccia una nuova componente funzionale e di servizio. Questa la novità con cui Monini si è presentata a Cibus 2016.

olio_Monini Premi e SpremiLa referenza si chiama Premi e Spremi ed è contenuta in una bottiglia di plastica da 450 millilitri, contraddistinta da formato maneggevole, che consente una dosatura calibrata e precisa del prodotto grazie a uno speciale tappo. La chiusura della capsula consente inoltre di arginare il naturale processo di ossidazione dell’olio derivante dal contatto con l’aria aperta, come spiega il Presidente e Amministratore delegato dell’azienda Zefferino Monini (in foto): "Parliamo di un'innovazione di packaging già presente nel comparto acqua, che per l'olio risulta ancora più rilevante date le caratteristiche del prodotto".

Il tradizionale contenitore in vetro viene quindi in questo caso messo da parte per offrire una nuova soluzione a quel target di consumatori che necessita di maggior praticità d’uso, a partire dal pasto fuori casa. Con questa referenza, infatti, ci si rivolge con indirizzo specifico alla fascia dei lavoratori tra i 25 e i 54 anni. La distribuzione di Premi e Spremi è già stata avviata a scaffale, mentre dal 15 maggio partirà un apposita campagna di comunicazione incentrata su web e social media.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome