Nei videogiochi l’interattività prosegue anche nei blog dedicati

Marchi a confronto – Act Value: raccolte e analizzate le opinioni su tre principali brand di consolle. (Da MARK UP 195)

Registrati gratuitamente per scaricare il pdf con la versione completa dell'articolo >

1. Correlazione tra i contenuti presenti in diversi canali
2. Esperienza soddisfacente

Genera dipendenza nei teenager, è il regalo di Natale più ambito dai bambini, le fidanzate la odiano, e i genitori cercano di capire come funziona. La consolle per videogiochi non è solo un oggetto di divertimento, ma è ormai diventata parte della vita quotidiana ed elemento che incide sulle relazioni familiari e sociali. Dall'analisi delle conversazioni online sui principali marchi di consolle emerge infatti un quadro molto articolato sui soggetti che le utilizzano e le loro esperienze di gioco. In vista del Natale, tanti genitori utilizzano i forum per chiedere consigli sui migliori modelli, divisi tra l'esigenza di risparmiare e quella di accontentare le richieste dei figli. Poi nel corso dello scambio capita spesso che il genitore stesso tradisca il desiderio di avere la consolle e di sceglierla anche in base alle proprie preferenze: vale sia per i papà sia per le mamme. Dal lato dei giovani invece si rileva un elevatissimo livello di competenza tecnica che viene messa al servizio dei meno esperti all'interno di micro-comunità online. Un fenomeno diffusissimo è lo scambio di informazioni sui sistemi per “craccare” le consolle e sui problemi che ne conseguono in termini di funzionamento degli apparecchi. Molto attiva anche la pratica di scambio, compra-vendita e collezionismo online di consolle e giochi nuovi e usati. Da un'analisi effettuata su eBay emerge che il volume d'affari medio giornaliero generato dalla vendita di Playstation (Sony), Xbox (Microsoft) e Wii (Nintendo) supera i 130.000 euro. La rete è protagonista anche nell'esperienza videoludica: tantissimi prediligono la modalità multiplayer online e utilizzano i forum per cercare nuovi compagni di gioco. Questo meccanismo favorisce un'alto livello di correlazione tra i contenuti presenti in diversi canali: per esempio i video che mostrano le potenzialità delle varie consolle vengono ripresi e commentati all'interno di forum e social network, piuttosto che direttamente sui portali di video sharing. La competizione tra i maggiori produttori del mercato è molto sentita dagli utenti: si creano veri e propri schieramenti e i supporter discutono animatamente sulle sfide all'ultima consolle. Un target così demanding percepisce la competitività come un fattore positivo perchè apre nuove possibilità nell'evoluzione dell'esperienza di gioco e alimenta l'aspettativa sull'innovazione tecnologica. Anche il pubblico femminile, seppur con qualche resistenza, si sta avvicinando sempre più alla pratica videoludica: lo sviluppo di giochi che favoriscono il movimento e l'interazione di molti giocatori è elemento di coinvolgimento per le donne.

A confronto
Reputation Manager® ha analizzato le opinioni espresse dagli utenti del web sui tre principali marchi di consolle: Playstation, Wii e Xbox. Nella distribuzione delle conversazioni (share of voice) prevale Playstation (59%) rispetto a Xbox (28%) e Wii (13%). Playstation (80% opinioni positive, 20% opinioni negative). Sony, attraverso Playstation e le sue evoluzioni, è da sempre pioniera nel mercato delle consolle. Il modello più discusso in rete è PS3, che è direttamente confrontabile con Xbox 360. Il punto di forza è senz'altro la grafica: il sistema blu-ray, brevettato da Sony, la definizione in Hd e l'home theatre, determinano le migliori qualità video e audio rispetto alle altre consolle. D'altro canto molti utenti notano come l'esigenza di promuovere una riduzione dei prezzi per competere con l'offerta Wii e Xbox, abbia portato Sony a trascurare l'innovazione tecnologica, escludendo alcuni componenti hardware e creando problemi di retro-compatibilità tra un modello e l'altro. Gli utenti sono molto soddisfatti della varietà e qualità dei giochi, e in costante aspettativa di nuove funzionalità, come l'introduzione dei trofei per Psp. L'unico aspetto realmente negativo è il prezzo: gli utenti giudicano la PS3 troppo cara rispetto alle offerte concorrenti e spesso preferiscono rivolgersi al mercato dell'usato. Questo dato è confermato dal commercio su eBay, dove Playstation registra la percentuale più alta di vendita di pezzi usati (40%) rispetto alle consolle concorrenti. Xbox (61% opinioni positive, 39% opinioni negative). Xbox è la consolle che più spesso viene comparata a Playstation e preferita da molti perchè permette di risparmiare garantendo un'esperienza di gioco soddisfacente. Il successo di Xbox è legato soprattutto al servizio Xbox Live, che dà la possibilità di giocare online. La maggior parte delle conversazioni si concentra infatti sulle modalità di accesso e gestione dei giochi all'interno della community. Questo discorso è spesso legato alla pratica illecita di modificare le consolle, che pare più diffusa per Xbox che per le concorrenti, e ai problemi che ne derivano in termini di possibilità di scaricare gli aggiornamenti. L'unico aspetto negativo relativo a Xbox Live è che sia a pagamento, anche se è stata apprezzata l'introduzione della PostePay Xbox che garantisce un sistema di pagamento più sicuro rispetto alla carta di credito. L'offerta dei giochi sembra esercitare grande appeal e su molti forum ricorrono le richieste di informazione sui siti che permettono di effettuarne il download. Le discussioni tecniche lamentano un problema molto diffuso dell'Xbox 360: l'accensione dei 3 led rossi in seguito al surriscaldamento, dovuto probabilmente al fatto che la componentistica non è in grado di dissipare tutto il calore prodotto.

Esperienza di gioco
Wii (68% opinioni positive, 32% opinioni negative). È riconosciuta da tutti come il sistema che ha rivoluzionato l'esperienza videoludica in termini di interazione fisica e socialità. La Wii stimola attivamente il giocatore a muoversi, a spendere energia fisica, rovesciando la modalità classica di fruizione statica. L'immediatezza e la facilità di utilizzo, la particolare commistione tra reale e virtuale, permette il coinvolgimento attivo e in co-presenza di più giocatori e la rende il gioco ideale per le famiglie e il divertimento di gruppo. Appena uscita sul mercato si è parlato spesso dei rischi indotti proprio dalla fisicità del gioco: dati su infortuni e danni agli oggetti circostanti sono citati in vari articoli online. Gli utenti tendono ormai a considerare questi contenuti come inutilmente allarmistici e loro stessi producono simpatiche parodie e video amatoriali per scherzare sull'utilizzo incauto del controller. Al contrario i più affezionati giudicano il sistema di comandi estremamente preciso, atto a garantire un'ottima corrispondenza tra movimenti e immagini. In definitiva chi è più interessato all'esperienza di gioco, al coinvolgimento e al risparmio predilige la Wii rispetto alle concorrenti. Attualmente è la Wii a generare il volume di affari più alto su eBay: rappresenta infatti il 50 % del totale registrato per tutte e tre le marche.

*ActValue - Reputation Manager

La metodologia
Reputation Manager® utilizza un criterio di acquisizione dei contenuti che tende a ricalcare il comportamento naturale degli utenti sulla rete (human search).
Il software di ricerca ha raccolto dati all'interno di tutti i canali internet: blog, forum, opinioni e recensioni, siti di news, video online, siti di enti e associazioni, portali tematici.
Sono state analizzate 12.126 pagine all'interno dei 358 domini che contengono conversazioni avvenute nell'ultimo anno. Una redazione ha verificato ogni contenuto fornito dal software.
L'analisi di Reputation Manager® si basa su tre parametri:
- Rilevanza dei contenuti: quanto sono positive o negative le opinioni espresse dagli utenti rispetto ai temi indagati
- Importanza dei domini: quanto sono visibili sui motori di ricerca, autorevoli e frequentati i domini che ospitano le discussioni
- Pertinenza delle conversazioni rispetto ai domini che le ospitano: coerenza degli argomenti rispetto ai temi trattati nel dominio
Essi sono sintetizzati nel coefficiente di rischio reputazionale (Cerr®).
Reputation Manager ha inoltre sviluppato un modulo di analsi specializzato per le vendite su eBay in grado di rilevare dati sul tipo dei prodotti in vendita (es. nuovo / usato), sui prezzi e sul volume d'affari generato, sulla distribuzione geografica e sul rating dei venditori.

Allegati

195-MKUP-VideoGiochi
di Paolo Mosconi - Andrea Barchiesi / dicembre 2010

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here