Oro caffè, torrefazione friulana di Tavagnacco, propone un format di caffetteria, a insegna Adoro Caffè, che si adatta alle location più diverse, non escluse le gallerie dei centri commerciali. L'investimento minimo è di 30.000 euro e comprende le attrezzature, il bancone e l'arredo

La nascita del marchio ORO (di seguito Oro) Caffè risale al 1972. Nel 1987 grazie all'iniziativa imprenditoriale di Chiara e Stefano Toppano diventa un’azienda specializzata nella selezione, tostatura e miscelatura dei migliori caffè del mondo. Oggi Oro Caffè è servito in oltre 1.000 locali in Italia e in 30 Paesi all’estero.
Nella sede di 2.400 mq a Tavagnacco (Ud), Oro Caffè utilizza la qualità Arabica proveniente da America Centrale, Sudamerica e Africa, e caffè di varietà Robusta, provenienti da India e Vietnam, per una produzione massima giornaliera che può arrivare fino a 6.000 kg di caffè, in grani o macinato. Oro Caffè produce anche un sistema chiuso di capsule per caffè espresso.
In linea con il progetto "Beyond Fair Trade", dal 2014 Oro Caffè integra nelle sue miscele il caffè thailandese Doi Chaang, un esclusivo 100% arabica, biologico e equosolidale.

Elisa Toppano, marketing manager ORO Caffè
Elisa Toppano, marketing manager ORO Caffè

Oro Caffè presenta al mercato, da aprile 2017, una formula ("smart") dei propri locali in licensing. La fornitura iniziale prevede l'arredamento con bancone attrezzato già cablato (e quindi senza  necessità di allacciamenti extra), tutta l’attrezzatura necessaria, tavoli e sedie per arredare circa 50 mq, la carta da parati per la decorazione delle pareti, il parquet per il pavimento e l’insegna retroilluminata con il logo ORO Caffè.
Il pacchetto per i licensee prevede anche il supporto tecnico per lo sviluppo degli spazi da arredare, ma anche la formazione teorica e pratica sul mondo del caffè (latte art, tecniche di estrazione del caffè). L'investimento minimo per questa formula parte da 30.000 euro, tutto incluso.
"La formula smart rappresenta una soluzione veloce e pratica –aggiunge Elisa Toppano, marketing manager Oro Caffè- che assicura una base iniziale legata all’attrezzatura del locale e alla formazione del barista, per garantire a tutti i nostri clienti lo stesso standard qualitativo che l'azienda applica da trent'anni”.

I due formati delle caffetterie
I format sono due: smart Oro Caffè, per spazi più piccoli, e Adoro Cafè per grandi ambienti dalla vocazione internazionale.
Dal 2009 è attiva “La Scuola Oro Caffè”, riconosciuta dall’IIAC e affiliata SCAE, che offre formazione su cultura e segreti del caffè, corsi dal livello base fino all’avanzato di caffetteria e Latte Art. Nel 2014 l’azienda ha inaugurato la sua prima filiale estera a Toronto (Canada) ed è socio fondatore del "Consorzio di tutela del caffè espresso Italiano tradizionale".
Nel mese di marzo 2015, Oro Caffè ha presentato il nuovo format di Adoro Cafè, progetto di caffetterie in franchising nato con l’obiettivo di diffondere in Italia e nel mondo la cultura dell’espresso e della caffetteria italiana.
"Oggi abbiamo 4 locali diretti a marchio Adoro Caffè -aggiunge Elisa Toppano- uno dei quali nel parco commerciale Centrostudi a Udine; gli altri sono tutti in Friuli Venezia Giulia, a Trieste, Udine e Tavagnacco. Prevediamo almeno 5 aperture per il 2017".

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome