P&G adotta un campione Special Olympics

La multinazionale ha fatto propria la campagna #ioadottouncampione per sostenere la squadra italiana ai campionati mondiali di Abu Dhabi. L'impresa si occuperà della squadra di ginnastica artistica

L'ultima iniziativa di P&G vuole mandare la squadra di ginnastica artistica italiana di Special Olympics ai giochi mondiali di Abu Dhabi. I protagonisti saranno atleti con disabilità psichiche, un evento rivoluzionario per il Medio Oriente, dove certe possibilità non sono ancora scontate. Per sostenere l'avvenimento, l'associazione Special Olympics italiana ha dato il via alla campagna di raccolta fondi #IoAdottoUnCampione.

Paolo Grue, direttore commerciale P&G Italia
Tre prodotti per scontrino

P&G ha risposto subito occupandosi della squadra di ginnastica artistica, 10 ragazzi entusiasti, simpatici e motivati. Donerà 3 euro a Special Olympicsper ogni consumatore che comprerà 3 prodotti della multinazionale americana in un unico scontrino, entro il 31 marzo. I marchi coinvolti nell'iniziativa sono quasi tutti quelli del comparto della detergenza e della cosmetica, da Dash a Viakal e da Braun a Venus. E per incentivare i consumatori, chi parteciperà con gli acquisti riceverà dei ticket “Cancella e vinci”, con cui aggiudicarsi uno dei tantissimi premi in palio.

“La collaborazione fra mondo profit e non profit è fondamentale per la società, così è possibile sensibilizzare le persone su quanto lo sport sia uno strumento di inclusione. E Procter&Gamble è l'azienda con la storia giusta per lavorare con noi”,ha dichiarato Angelo Moratti, Presidente di Special Olympics, alla presentazione dell'iniziativa il 21 febbraio a Milano. "Così potremo permettere agli atleti di partecipare a un evento mondiale. Un vero sogno per loro”.

Un impegno a tutto campo

In effetti la politica sociale della multinazionale è molto articolata, dal sostegno all'Unicef per combattere il tetano neonatale, a quella con Legambiente per pulire le spiagge, al ruolo dello sport. “I nostri prodotti sono utilizzati da 5 miliardi di persone, ne vendiamo circa 2000 ogni minuto che passa”, ha spiegato Paolo Grue, Direttore Commerciale Procter & Gamble Italia. “Un'azienda così importante hai dei doveri nei confronti della società. E al consumatore, che ci deve scegliere ogni giorno, non basta sapere che i nostri prodotti funzionano. Vuole sapere cosa fa l'azienda per il mondo”.

Insieme con Acqua & Sapone

Il partner scelto per questa operazione è la catena Acqua & Sapone che ha condiviso lo spirito dell'iniziativa. “È un'insegna presente in tutta Italia, che ha un rapporto molto forte con i propri clienti. Li abbiamo ritenuti perfetti per sostenere la squadra italiana ai campionati mondiali Special Olympics”, ha motivato Paolo Grue.

Valentina Vezzali con Martina Vismara

“Bello per noi essere considerati i partner ideali da P&G, in effetti troviamo lo sport una splendida metafora. L'impegno che gli sportivi mettono giorno dopo giorno per ottenere i risultati, è lo stesso che noi mettiamo nel nostro lavoro”, ha continuato Ornella Ingrande, Direttore Marketing di Acqua & Sapone. "Abbiamo già collaborato in passato con P&G, e sempre in eventi sportivi, ma questa volta l'iniziativa è particolarmente densa di significato”.

Testimonial dell'iniziativa è Valentina Vezzali, che comunicherà l'operazione sui vari media ed è anche la sostenitrice dei ragazzi che parteciperanno alla competizione. “Lo sport è uno straordinario strumento di inclusione, e permette ai bambini di sviluppare correttamente l'apparato psico-motorio e di imparare corretti stili di vita”, ha detto la schermitrice italiana più vincente di tutti i tempi alla presentazione dell'iniziativa. “Ai ragazzi dico siate coraggiosi, siate determinati, ma soprattutto, siate appassionati. E non credete a chi vorrà convincervi che è impossibile, ma solo a chi vi dirà di non smettere mai”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome