Pink Lady all’analisi del Foodpairing

best pairings Pink LadyUn nuovo approccio scientifico e sensoriale al cibo e alla cucina che, attraverso accurate analisi molecolari, permette di scoprire le naturali e sorprendenti affinità aromatiche degli alimenti, suggerendo così nuovi abbinamenti stuzzicanti e inaspettati. È la tecnica del Foodpairing con la quale è stata profilata la mela Pink Lady, secondo i suoi aromi più evidenti e riconoscibili: i risultati ottenuti nella confermano la dominanza di un gusto fruttato e verde, come si poteva immaginare, ma indicano anche l’insolita persistenza di un gusto speziato e floreale, tipico di ogni Pink Lady. Aroma Wheel Pink LadyApprofondendo ulteriormente i dati ottenuti sui profumi e i sapori associati alla mela, si è appreso inoltre che tra gli aromi speziati di Pink Lady è presente anche un gusto resinoso di anice, pino e vaniglia, mentre tra gli aromi floreali emerge chiaramente oltre al miele sia la rosa che il geranio.

In seguito a queste valutazioni e grazie ad un algoritmo appositamente sviluppato per applicazioni di Foodpairing, è possibile ricercare e scegliere i cibi che contengono le medesime molecole aromatiche per valorizzare al massimo ogni sfaccettatura di gusto della Pink Lady: inaspettatamente, fragole e litchi, prezzemolo e citronella, un granchio dell’Alaska e delle mandorle tostate, bevande forti come il cognac e il caffè, verdure colorate come il peperone e il pomodoro si rivelano essere i Pink Lady’s Best Pairings, cioè gli abbinamenti di gusto più interessanti, sorprendenti per questa mela.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here