Rigoni di Asiago investe sui mercati esteri

Rigoni di Asiago lancia un nuovo piano di sviluppo incentrato sulla crescita della quota di fatturato estero, con un investimento complessivo di 50 milioni di euro.

Il finanziamento, operato da UniCredit e Banco BPM in quota paritetica è stato perfezionato con il supporto di una garanzia di SACE SIMEST (Gruppo CDP) e permetterà all’azienda di proseguire nella crescita sui mercati esteri.

il Gruppo ha perfezionato negli ultimi anni una strategia di penetrazione sui mercati esteri, ove intende aumentare la propria quota, attualmente pari al 24% del fatturato, cogliendo nuove opportunità in Benelux, Germania, Francia, sfruttando così appieno la capacità produttiva del sito produttivo di Albaredo d'Adige (VR), recentemente ampliato.

“La nostra sfida è quella di portare i prodotti biologici italiani di Rigoni di Asiago in tutto il mondo. Il finanziamento - ha dichiarato Andrea Rigoni, Presidente di Rigoni di Asiago -ci dà le risorse per strutturarci in maniera adeguata in tanti mercati esteri, sfruttando le competenze organizzative e commerciali del nostro socio finanziario Kharis Capital".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome