Rigoni di Asiago riconferma a pieni voti le certificazioni BRC e IFS

di Laura Seguso

L’azienda veneta Rigoni ha ricevuto per il secondo anno consecutivo il riconoscimento di eccellenza per qualità e sicurezza alimentare. Fiordifrutta, Mielbio, Nocciolata, Tantifrutti e Dolcedì sono le linee Rigoni di Asiago che vantano il riconoscimento confermato delle certificazioni internazionali BRC Food Certificate (Grade A) e IFS Food Certificate (Higher Level), fortemente richieste dalla grande distribuzione internazionale per rispondere alle richieste sempre più pressanti sulla qualità e la sicurezza alimentare. Il monitoraggio dell’applicazione di schemi relativi a standard igienico-qualitativi, fornitori, trasportatori e produttori consente di garantire la sicurezza degli alimenti e la pronta gestione dei rischio in caso di problemi improvvisi. Leggermente diversi fra loro, BRC (preferito dai retailer di area anglosassone) e IFS (riferimento primario nei mercati germanici e scandinavi) hanno tuttavia in comune l’obiettivo di assicurare sicurezza, legalità e qualità sia dei prodotti sia dei processi produttivi. Oltre al fatto di riscuotere un livello di fiducia diffusa presso tutti i grandi distributori europei. BRC, in particolare, impone un controllo sistematico delle materie prime, dei semilavorati, dei prodotti finiti, degli ambienti produttivi e delle risorse che interagiscono nei vari processi. Lo stabilimento di Foza, fiore all’occhiello di Rigoni di Asiago, dopo tutte le valutazioni, si è rivelato alla prova delle verifiche un punto di forza produttivo meritando a pieno titolo le due ambite quanto necessarie certificazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here