Segnali positivi sull’erogazione del credito al territorio da Bpm

In tempi di credit crunch appare significativa un’iniziativa come quella realizzata da Banca Popolare di Milano e Confindustria Pavia. Per le Pmi della provincia pavese associate, Bpm mette a disposizione un plafond di 15 milioni di euro a condizioni favorevoli per investimenti mirati a innovazione e internazionalizzazione.
In particolare si privilegiano progetti in ambito produttivo, per lo sviluppo delle risorse umane, ricerca e innovazione sviluppo rete e m&a.
“Con questa iniziativa intendiamo proseguire il percorso di sostegno al tessuto imprenditoriale locale, già avviato nei mesi scorsi con la firma di altri importanti accordi con le Associazioni di categoria.” – spiega il Responsabile Mercato di Banca Popolare di Milano, Iacopo De Francisco – “Attraverso il plafond vogliamo dare un aiuto concreto alle imprese che sia da stimolo alla ripresa e allo sviluppo dell’economia reale”.
“Questo accordo è una prova concreta di sinergia tra istituti di credito e associazioni di categoria e con esso prosegue la nostra strategia di dialogo con il mondo bancario”. Ha spiegato Alberto Cazzani, presidente di Confindustria Pavia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here