Shopping experience: cosa preferiscono le 3 generazioni?

Per quanto tutti i consumatori siano oggi accomunati dalla tendenza a richiedere una shopping experience sempre più qualitativa, che li vede maggiormente esigenti, permangono importanti differenziazioni generazionali che per i retailer è bene considerare.

Ad individuare alcune delle rispettive peculiarità per Millennials (o Generazione Y), Generazione X e Baby Boomers è arrivata l’indagine di Accenture, effettuata su un campione di 10mila individui in 13 Paesi di tutto il mondo, tra cui anche l’Italia. Il sondaggio è stato svolto su un campione di persone che usano internet e smartphone regolarmente. Ecco quanto emerso:

info generazioni - CopiaI Millennials sono più interessati allo shopping rispetto ai loro predecessori e visitano gli store con maggiore frequenza, benché il loro potere d’acquisto in Italia sia ancora tutto da sviluppare. Nei prossimi 12 mesi, e prevedibilmente oltre, implementeranno la loro spesa online più degli appartenenti alle altre fasce. Il valore che più gli interessa è la velocità, associato in prevalenza alla consegna in giornata.

millennials

info generazioni - Copia (2)Gli appartenenti alla Generazione X sono quelli che attribuiscono maggiore importanza alla pianificazione della consegna e al Click & Collect, le opzioni che utilizzerebbero maggiormente sono il ritiro nei punti di raccolta e la delivery programmata nelle ore di punta. C’è equa suddivisione tra coloro che vorrebbero migliorata l’esperienza in store e chi preferirebbe invece un potenziamento in ottica multicanale.

generazione X

info generazioni - Copia (3)I Baby Boomers, infine, sono i più reticenti a fornire informazioni personali (26%) per ricevere in cambio offerte e comunicazioni mirate, pur riconoscendo e apprezzando i vantaggi legati alle stesse. Il loro favore va in particolare alla ricezione di promozioni via mobile mentre stanno facendo spesa.

baby boomers

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome