Speciale Cibus 2016 – La salute è fattore di comunicazione per la marca

Non più junk food e disordine alimentare per i giovani. Nuovi influenzatori di opinione in famiglia (da Mark Up 249)

Le abitudini alimentari dei ragazzi sono cambiate negli ultimi anni grazie a una più diffusa attenzione verso la salute che vede tra i principali fattori proprio lo stile alimentare. Secondo una recente indagine condotta da Tns per Danacol Danone (febbraio 2016), i giovani mostrano interesse e comportamenti orientati alla salute spesso ben più marcati dei propri genitori. Il 58% dei giovani 20-34enni ritiene, infatti, che un’alimentazione equilibrata sia il miglior modo per prevenire le malattie: su questa domanda gli adulti mostrano dati inferiori ai millennials, segno di una rinnovata sensibilità che questa fascia di popolazione sta portando avanti ancor più di altri. Alla domanda su quali buoni propositi hanno in mente i nostri giovani per migliorare la propria salute, la percentuale di chi dichiara “mangiare più sano” raggiunge al primo posto il ben più classico “fare più movimento”. Ne emerge, quindi, un quadro di forte attenzione verso la salute, che si traduce in comportamenti di controllo e in effettive buone pratiche alimentari.

Il livello di attenzione verso la salute è sempre alto presso i giovani: il 34% cerca informazioni online sulla salute almeno 1 volta al mese (ricerca Tns Eurobarometro per Commissione Europea, settembre 2014, dato Italia) e chi cerca, anche più sporadicamente, è mosso spesso da semplice curiosità o interesse generico. La salute diventa un topic di interesse per questa fascia di età, da usare anche come contenuto di comunicazione. La salute è, quindi, una keyword sempre attiva per i giovani, che la portano con sé nelle diverse occasioni di vita a casa o sociale, attivando inoltre flussi di influenza di opinione presso i propri pari o presso le famiglie stesse. Per chi fa marketing la salute diventa un territorio di comunicazione di grande impatto sulle preferenze di marca: non più solo musica e sport, ma anche l’alimentazione sana e salute, rappresentano oggi dei territori valoriali su cui costruire brand trust e affinità.

L’articolo completo su Mark Up n. 249

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome