Starbucks lancia i multi-negozi/bar

I LIBRI DI MARKUP –

Di seguito il testo dell'articolo. Registrati gratuitamente per scaricare il pdf con la versione completa



A Londra è in atto una vera e propria guerra del caffè, combattuta senza esclusione
di colpi. La conduce l’americana Starbucks (il suo arrivo è annunciato
anche in Italia) che ha fatto di questa materia prima un vero e
proprio business. Non contenta di aver sviluppato un’ampia rete di negozibar,
ha acquisito altre catene per estendere in ogni dove la cultura del negozio
del caffè. Il locale, infatti, è per metà negozio e per metà bar. Il negozio si
incarica di divulgare la cultura del caffè, con l’ausilio di leaflet, pannelli
didascalici e, come in questo caso, apparecchi di torrefazione. Il negozio,
poi, vende, come tutti i negozi: tazze di varie dimensioni,
shaker, le immancabili magliette e, perché no, la materia prima,
miscelata e no.
Il bar serve vari tipi di caffè, cappuccino (anche i meno ortodossi)
e cioccolata, a cui si aggiungono bevande e dolci.
Il bar è quasi sempre ampio, ben accessibile, arredato
con gusto. Serve due target: la clientela che ha tempo
e sceglie di passare qui qualche attimo di relax
e i grab and go, coloro che afferrano la cup e
vanno a bere il caffè nei luoghi di lavoro. I
primi hanno a disposizione tavolini e sedie e,
come in questo caso, ampie e comode sedute
per rilassarsi davvero. L’atmosfera d’altronde
invita alla calma, ci sono i giornali a disposizione,
la luce è ribassata con focus sulla merce,
i gadget, i prezzi.
L’arredo è sofisticato ma non troppo, in linea con la missione dell’insegna. In
questo negozio-bar, osservato nel centro commerciale Blue Water, Starbucks ha costruito un ambiente diviso in due: la prima parte è contrassegnata da un’ampia
vetrata, quasi sempre aperta, che mette in comunicazione galleria e negozio.
Al centro un camino fa ruotare tavoli, sedute varie e armadi di prodotti e gadget.
Il pavimento è in legno, accompagnato alla moquette.

Nell’altra parte, con un pavimento in pietra, sono disposti il grande bancone, la
macchina del caffè, attrezzature per la vendita, due grandi macchine per la tostatura.
Alle pareti di tutto il locale grandi affreschi etnici e l’inno al Java. L’illuminazione
è diffusa e bassa. Ben segnalati i prezzi di tutti i prodotti disponibili.
Piccoli talloncini trasparenti sul muro recitano: “Aiutaci a tenere questo
locale libero dal fumo”.
L.R.

       
 
I NUMERI
 
  Indirizzo
Blue Water, Greenhite, Ceshire (GB)  
  Anno di apertura
1999  
  Categorie 12  
  Superficie di vendita
200 mq  
  Fatturato 1,8 mld  

Allegati

Starbucks lancia i multi-negozi/bar.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here