Una Carriera per il Retail

corso di specializzazione in Gestione dei punti vendita – Parte in settembre l'iniziativa rivolta a neolaureati e giovani diplomati che, grazie alla formazione in aula e a uno stage di 3 mesi presso alcune aziende assoc

E’ ai nastri di partenza ‘Una Carriera per il retail. Corso di specializzazione in gestione dei punti vendita’, l’iniziativa promossa da Confimprese in collaborazione con il Polo delle scienze umani e sociali Università Federico II di Napoli con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo occupazionale giovanile al Sud attraverso un progetto di formazione che faciliterà l’accesso ai giovani alla posizione di assistant retail manager. «L’iniziativa – spiega Massimo Candini, consigliere Confimprese – è nata da una proposta del comitato scientifico per dare un contributo allo sviluppo occupazionale giovanile particolarmente in sofferenza. Confimprese ha accolto l’esigenza di alcune aziende associate che hanno piani di sviluppo delle proprie reti sul territorio nazionale, e in particolare al Sud, e necessitano di figure professionali con competenza in materia retail da inserire in un contesto operativo in tempi rapidi. L’obiettivo è formare i giovani ragazzi in modo che possano diventare futuri store manager, ovvero responsabili della gestione di un punto vendita o anche dell’intera rete distributiva in qualità di store manager. Qualora il progetto dovesse riscontrare l’interesse dei giovani, potrebbe essere ripetuto coinvolgendo anche altre imprese associate».



Sono 10 le aziende partner del progetto: Bialetti, Camomilla, Chef Express (Gruppo Cremonini), Lindt, Miniconf, Nau!, Ristò, Rossopomodoro, Sarni, Thun. Il corso dura 3 settimane di aula per un ammontare di 120 ore complessive cui seguono 3 mesi di stage. La frequenza è obbligatoria per l’80% del totale delle attività formative (moduli didattici, seminari, testimonianze e stage). Tre le aree formative: la distribuzione commerciale in Italia con approfondimenti sui problemi di gestione delle imprese commerciali, sulle reti, sul franchising. Il secondo tema riguarda gli aspetti di gestione delle imprese commerciali con accento su aspetti legali e amministrativi, sull’organizzazione delle imprese commerciali e sui modelli contabili


e analisi economico-finanziarie. La terza area, infine, analizzerà la gestione operativa del punto vendita con approfondimenti sulla fidelizzazione del cliente, la gestione della merce, del visual merchandising, del personale e della sua incentivazione.


Segue poi lo stage aziendale che durerà 3 mesi presso i punti vendita delle imprese partner del progetto su tutto il territorio nazionale, durante i quali gli allievi passano da una fase concettuale a una operativa. Sede del corso l’Università Federico II di Napoli. Il costo d’iscrizione è pari a 1.500 euro.


«Ritengo di sempre maggiore valenza strategica – chiarisce Riccardo Mercurio, ordinario di Economia presso l’Università Federico II di Napoli – la professionalizzazione delle risorse nel mondo della distribuzione. Oggi le imprese del commercio e più in generale dei servizi necessitano di figure preparate con competenze specifiche. Non dobbiamo dimenticarci che in Europa il retail pesa sul Pil per il 71% e che quindi è opportuno che si sviluppi anche in Italia una cultura a sostegno di questo settore. La collaborazione del mondo universitario con quello dell’impresa è un passaggio fondamentale non solo per aiutare molti giovani ad acquisire una formazione specifica, ma anche per inserirsi nel mondo del lavoro».



Quanto alle modalità e all’accesso alle selezioni, la commissione sarà composta da un rappresentante di Confimprese e da 3 dell’Università Federico II. I requisiti fondamentali per l’ammissione prevedono che i ragazzi siano in possesso di diploma di scuola superiore o laurea triennale da non oltre 10 mesi, oppure iscritti regolarmente a corsi universitari e non abbiano un’età superiore ai 25 anni. Devo essere disponibili a svolgere lo stage su tutto il territorio nazionale. L’ammissione al corso di specializzazione è per titoli ed eventuale colloquio, previo screening dei curricula; costituiscono titolo preferenziale la conoscenza dei sistemi software e dell’inglese. La domanda di partecipazione alle selezioni deve essere presentata entro il 29 giugno. I colloqui si terranno dal 9 al 13 luglio presso la sede dell’Università, mentre entro il 19 luglio sarà data comunicazione sull’esito delle selezioni.



Laura Galdabini
ufficio Stampa Cell. 347.8234941
Tel. 02.89013233


l.galdabini@confimprese.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here