Unilever porta anche in Italia “Dove Progetto Autostima”

L'iniziativa prevede un programma formativo integrato per promuovere anche presso le adolescenti un concetto di bellezza autentica e basata sull'unicità

Dalle donne mature alle millennial, arrivando con Dove Progetto Autostima alle più giovani della generazione Z. Unilever per uno dei suoi top brand continua a puntare su quel concetto di bellezza genuina, realistica e basata sulla diversità estetica che ormai da tempo ne contraddistingue l'identità.

L'iniziativa Dove Progetto Autostima ha già raggiunto 35 milioni di ragazze in 140 Paesi del mondo e in Italia è stata presentata per il 2019. Al centro una serie di attività con le scuole che puntano a veicolare il messaggio sopra enunciato tra workshop, materiali di supporto e volto di alcune influencer come Katia Follesa.

Un percorso che prevede investimenti sul tema anche per i prossimi anni e che si inserisce in un contesto sociale dove Il 75% delle donne e ragazze italiane dichiara di avere una media o bassa autostima. Una percezione derivante in gran parte dalla pressione a ideali estetici uniformanti, sempre meno realistici e raggiungibili. Dove continua così ad arricchire la propria brand equity all'insegna di diversity e inclusione, per parlare ad un target sempre più esteso e vario.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome