Unilever: siglato progetto europeo per ridurre le emissioni nei trasporti

L’azienda ha firmato un’intesa con la Commissione europea per un progetto che prevede la costruzione di cinque stazioni di rifornimento di GNL (Gas Naturale Liquefatto) lungo le principali rotte.

Un progetto europeo per l’impiego di Gas Naturale Liquefatto (GNL) come carburante per i trasporti logistici internazionali. Questo l’accordo di tre anni siglato da Unilever e dalla Commissione europea, che supporterà l’iniziativa con un finanziamento di 4,5 milioni di euro tramite fondi provenienti dal Connecting Europe Facility (CEF).

gas naturale liquefatto trasporti greenL’impegno stipulato tra l’azienda e la rappresentante di Bruxelles Inea (Innovation & Network Executive Agency) prevede nello specifico la costruzione di cinque stazioni di rifornimento di GNL lungo le principali rotte europee, aprendo un nuovo collegamento tra Europa Nord-Occidentale e Europa Meridionale e incentivando parallelamente l’investimento in autotrasporti a Gas Naturale Liquido.

Il progetto Connect2LNG è in linea con il più ampio Unilever Sustainable Living Plan dedicato alla crescita sostenibile e che punta, tra gli altri obiettivi, a ridurre sensibilmente le emissioni di CO2. L’azienda vuole così posizionarsi in prima fila nella trasformazione green del settore, promuovendo un importante cambiamento che ne conferma e comunica con forza la policy sociale.

“Un risultato così importante è stato reso possibile da una proattiva collaborazione a tutti i livelli e dimostra che, insieme, aziende e istituzioni possono fare la differenza. Questo traguardo segna una svolta che impatterà positivamente sulla catena del valore di Unilever in Italia e in Europa”, sottolinea Luca D’Ambrosio, Vice President Supply Chain di Unilever Italia.

“Il progetto, nato e sviluppato grazie al braccio italiano di Unilever, toccherà in partenza gli hub logistici dell’azienda nel Nord Italia e raggiungerà gli altri stabilimenti presenti sulla Penisola a partire dal 2018”, annuncia D’Ambrosio .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here