Vendita a domicilio: la crescita è trainata dalle donne

La componente femminile nelle aziende aderenti a Univendita è pari al 91%

Vendita a domicilio e donne binomio vincente. A confermarlo sono i numeri di Univendita, associazione aderente a Confcommercio rappresentante aziende del settore che nel 2017 hanno fatturato complessivamente 1,66 miliardi di euro (+1,8% rispetto al 2016).

La componente femminile nelle aziende di Univendita è pari al 91% e traina la crescita del comparto. Parliamo di quasi 144 mila incaricate alla vendita che entrano ogni giorno nelle case di 4,5 milioni di italiani per proporre prodotti cosmetici, alimentari, beni durevoli e di consumo per la casa, elettrodomestici e viaggi.

Un lavoro apprezzato per la possibilità di auto-gestione e conciliazione tra vita privata e lavorativa, a conferma del fatto che welfare e smart working favoriscano buoni risultati e produttività. "È un settore meritocratico, in cui i risultati dipendono dal proprio impegno, e che consente di conciliare famiglia e lavoro", sottolinea Ciro Sinatra, presidente di Univendita: "Le incaricate mettono al centro la cura delle relazioni dirette con la clientela, offrono una consulenza attenta e competente sui prodotti che presentano e si dimostrano flessibili e organizzate, pronte a dare il massimo in un lavoro dove viene messa in gioco una forte componente personale".

A Univendita aderiscono: Amc Italia, Avon Cosmetics, bofrost* Italia, CartOrange, Conte Ottavio Piccolomini, Dalmesse Italia, Fi.Ma.Stars, Jafra Cosmetics, Just Italia, Lux Italia, Nuove Idee, Ringana Italia, Tupperware Italia, Uniquepels Alta Cosmesi, Vast & Fast, Vorwerk Italia – divisione Bimby, Vorwerk Italia – divisione Folletto, Witt Italia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome