16 milioni di italiani acquistano online prodotti health & pharma

L’eCommerce del settore, secondo stime Netcomm, è attorno ai 794 milioni di euro. Le farmacie online sono il primo canale, totalizzando la metà delle vendite

Sono oltre 16 milioni gli italiani che comprano su web prodotti farmaceutici e della salute, per un mercato stimato attorno ai 794 milioni di euro. A guidare le vendite sono le farmacie online (per il 49% degli acquisti), seguite dai negozi online generalisti (40%). Sono, queste, alcune delle evidenze emerse durante la seconda edizione di Focus Digital Health, il convegno dedicato alla trasformazione digitale nella sanità, promosso da Netcomm e AboutPharma.

 

 

I prodotti online più venduti sono vitamine, integratori e potenziatori per lo sport (44%), seguiti da: farmaci senza obbligo di prescrizione medica (40%), prodotti naturali per la salute (38%), creme per la pelle e i muscoli (34%), accessori medici e ortopedici (29%). In fondo alla classifica si trovano i prodotti per la medicazione (29%), quelli di ottica e oculistica (23%) e quelli omeopatici (22%).
Primi driver di acquisto online nell’health & pharma sono sicurezza e affidabilità, fattori che vengono addirittura prima di convenienza e velocità. Per acquistare farmaci, il canale fisico è ancora quello privilegiato dalla maggior parte della popolazione; tuttavia, l’uso degli strumenti digitali fra i cittadini è un trend in aumento, soprattutto nelle fasce più giovani della popolazione. I principali canali che orientano le scelte dei consumatori sono: i ranking dei motori di ricerca (15%), le recensioni e valutazioni di altre persone (10%) e il consiglio di un professionista sanitario (9%).

La sfera della sicurezza risulta fondamentale anche considerando le scelte dei consumatori legati ai canali tradizionali. Secondo la ricerca di Netcomm, il primo inibitore all’acquisto online è legato al fatto che si preferisce la relazione diretta con un professionista, percependo una minore chiarezza dalle informazioni reperibili sul web. Anche l’abitudine, e alcuni timori legati alla corrispondenza tra merce acquistata e recapitata e sull’integrità dei prodotti, sono elementi che costituiscono un ostacolo verso la finalizzazione dell’acquisto di farmaci su web.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome