Dall'educational commerce al device sharing. Le tendenze più attuali da TrendHunter

La tecnologia cambia il business e le necessità di business spingono a loro volta l'innovazione tecnologica. Dai percorsi d'acquisto al marketing, passando per lifestyle e modalità relazionali, si creano movimenti e cambiamenti trasversali a tutti i settori.

 

 

Ad analizzarli per il 2017 è TrendHunter, che campiona con metodo scientifico il tasso di diffusione dei nuovi trend, in questo caso attinenti al mondo tech. Dal concetto di scambio e affitto che prende piede su quello di acquisto e possesso, passando per una nuova vocazione educativa degli store online, ecco 5 tendenze da conoscere.

 

 

  • Device sharing
    Affittare le grandi tecnologie anziché investire nell'acquisto. Un trend in linea con la ricerca sia da parte dei consumatori che dei business di alternative più convenienti, che porta così alla nascita di piattaforme per l'affitto a breve termine. Un'evoluzione della sharing economy e del consumo collaborativo.
    Qualche esempio? Si pensi al servizio Veemo Bike (in foto), che vi costa 0,20 centesimi di dollaro al minuto, ma anche agli store online che consentono di affittare qualunque prodotto presente nel negozio virtuale in cambio di un abbonamento mensile. Stesso discorso per la NYC Startup KitSplit, una piattaforma peer-to-peer per l'attrezzatura tech in leasing.
  • Messenger marketing
    I brand usano le app di messaggistica istantanea, come quella di Facebook o WeChat, per interagire con i consumatori. L'intento è quello di trasformare tali strumenti in veicolo per nuove forme di customer service, riducendo la percezione da parte del consumatore che vi sia intrusione nella sua privacy ed offrendogli invece un servizio.
    Qualche esempio? Dalla ristorazione ai videogiochi, passando per viaggi e finanza. I settori che rientrano nel trend sono tantissimi. Si pensi a Mr. Chatbot, che supporta le aziende eCommerce con chatbots sofisticati, oppure a Personetics Anywhere di Facebook, che supporta l'assistenza bancaria.
  • Educational commerce
    I negozi online spostano il focus dalla vendita alla formazione, soprattutto se si tratta di prodotti di nicchia, complessi e indirizzati a nuovi consumatori. Una tendenza che indica come essere semplicemente presenti in rete non sia più sufficiente: i brand necessitano di porsi come esperti di una data tematica, sulla quale sono disposti ad educare gli utenti.
    Qualche esempio? Il popolare blog Garden Center di McDonald (in foto) condivide ogni giorno consigli sulla coltura delle piante, mentre lo store virtuale del marchio Crest consente di personalizzare la propria routine quotidiana per l'igiene orale. C'è anche brayola.com, che per vendere intimo utilizza "donne reali" e di tutte le taglie come modelle, offrendosi come piattaforma inclusiva capace di rispondere a tutte le esigenze.
  • Neutralità nelle assunzioni
    Anche l'ambito risorse umane fa interessanti passi avanti nel tentativo di favorire la meritocrazia nella selezione dei candidati. Ancora una volta a supporto arrivano nuove piattaforme, che spingono a pratiche di assunzione maggiormente etiche e in grado di eliminare i pregiudizi, come quelli fisico-razziali o di genere.
    Qualche esempio? L'applicazione Blendoor rimuove il volto e il nome dal processo di candidatura, mentre ve ne sono altre che favoriscono l'equilibrio di genere negli annunci di lavoro. Diverse aziende stanno inoltre sperimentando i colloqui di lavoro in anonimato, tra queste la Bbc.
  • Convenienza premium
    I produttori di telefoni cellulari creano dispositivi con un numero inferiore di caratteristiche ed elementi ridotti per i mercati emergenti, dove la domanda è forte così come la richiesta di convenienza. Nel complesso, parliamo di un approccio maggiormente strategico e meno quantitativo alle funzionalità mobile, più in linea con le reali necessità tech degli utenti.
    Qualche esempio? Lo smartphone Live Android OS di Asus è un dispositivo piuttosto conveniente, mentre il Freedom 251 (3G Android) in India costa solo 4 dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome