Altis e Nestlé insieme per sostenere l’imprenditoria sociale

L'azienda metterà a disposizione due borse di studio da 5.000 euro per imprenditori del Terzo Settore

A partire da gennaio 2020, Nestlé sosterrà la VI edizione dell’Executive Master in Social Entrepreneurship (Emse) di Altis, Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore: un percorso di formazione post-laurea e part-time (tre giorni al mese in aula, online learning e project work), nato con l’obiettivo di rafforzare l’imprenditorialità sociale attraverso la formazione, il networking e la condivisione delle esperienze.

 

 

Il Master rappresenta per Altis un’occasione per sostenere concretamente l’imprenditorialità sociale del Paese e i professionisti del futuro, ampliando la portata dell’impegno formativo e arricchendo il percorso accademico con nuovi contenuti e prospettive. Favorire la promozione di forme di imprenditorialità attente al contesto circostante e agli obiettivi di sviluppo sostenibile è tra le priorità dell’Alta Scuola.

 

 

Nestlé metterà a disposizione due contributi allo studio pari a € 5.000 ciascuno per la copertura parziale dei costi di iscrizione al Master. Per poter fare domanda, è necessario avere un’originale idea imprenditoriale a tema food o agribusiness, oppure lavorare già per un’impresa sociale del settore, che integri preferibilmente una componente digitale. Saranno considerati in modo preferenziale i candidati di età inferiore ai 30 anni, al fine di sostenere la formazione delle nuove generazioni di imprenditori sociali.

Oltre alle due borse di studio, Nestlé supporterà il Master attraverso interventi in aula di alcuni suoi specialisti, che illustreranno ai ragazzi la loro esperienza concreta di gestione delle esigenze di una multinazionale leader non solo nel campo dell’agribusiness, ma anche in quello della creazione del valore condiviso, da sempre elemento fondamentale della strategia di sviluppo aziendale.

Il sostegno all’Emse rientra nel progetto Nestlé Needs YOUth, il primo programma lanciato da un’azienda a livello europeo, con l’obiettivo di contrastare la disoccupazione giovanile e dare accesso a opportunità economiche a 10 milioni di giovani in tutto il mondo entro il 2030. L’iniziativa quest’anno si concretizza secondo tre pilastri: Employment&Employability, Agripreneurship ed Entrepreneurship.

Sarà possibile candidarsi per uno dei due contributi fino al 18 novembre 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome